L-gulonolattone ossidasi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
L-gulonolattone ossidasi
Manca un'immagine per questo enzima. Inseriscila tu!
Puoi caricare tu un'immagine dell'enzima (se disponibile) cercandola qui e seguendo le istruzioni riportate qui. Grazie!
Numero EC 1.1.3.8
Classe Ossidoreduttasi
Nome sistematico
L-gulono-1,4-lactone:ossigeno 3-ossidoreduttasi
Altri nomi
L-gulono-γ-lattone: O2 ossidoreduttasi; L-gulono-γ-lattone ossidasi; L-gulono-γ-lattone:ossidoreduttasi; GLO
Banche dati BRENDA, EXPASY, GTD, KEGG, PDB
Fonte: IUBMB

La L-gulonolattone ossidasi è un enzima non presente nell'uomo, appartenente alla classe delle ossidoreduttasi. Catalizza la seguente reazione:

(1) L-gulono-1,4-lattone + O2 L-xilo-esa-2-ulono-1,4-lattone + H2O2
(2) L-xilo-esa-2-ulono-1,4-lattone L-ascorbato (reazione spontanea)

Si tratta di una flavoproteina microsomale. Il prodotto isomerizza spontaneamente a L-ascorbato. L'ascorbato (vitamina C) è sintetizzato dalla maggior parte degli animali superiori, ad esclusione di Cavia e Primates.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Chatterjee, I.B., Chatterjee, G.C., Ghosh, N.C. and Guha, B.C., Identification of 2-keto-L-gulonolactone as an intermediate in the biosynthesis of L-ascorbic acid in Naturwissenschaften, vol. 46, 1959, pp. 475–475.
  • Kiuchi, K., Noshikimi, M. and Yagi, K., Purification and characterization of L-gulonolactone oxidase from chicken kidney microsomes in Biochemistry, vol. 21, 1982, pp. 5076–5082, Entrez PubMed 7138847.
  • Nishikimi, M., Fukuyama, R., Minoshima, S., Shimizu, N. and Yagi, K., Cloning and chromosomal mapping of the human nonfunctional gene for L-gulono-γ-lactone oxidase, the enzyme for L-ascorbic acid biosynthesis missing in man in J. Biol. Chem., vol. 269, 1994, pp. 13685–13688, Entrez PubMed 8175804.
  • Isherwood, F.A., Mapson, L.W. and Chen, Y.T., Synthesis of L-ascorbic acid in rat liver homogenates. Conversion of L-gulono- and L-galactono-γ-lactone and the respective acids into L-ascorbic acid in Biochem. J., vol. 76, 1960, pp. 157–171, Entrez PubMed 14405898.
biologia Portale Biologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biologia