Kung Fu (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kung Fu
Kung Fu.serie tv.jpg
Titolo originale Kung Fu
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1972-1975
Formato serie TV
Genere Western, Dramma
Stagioni 3
Episodi 62 + 1 pilota
Durata 45 min
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio
Colore colore
Audio mono
Crediti
Ideatore Bruce Lee
Ed Spielman
Jerry Thorpe
Herman Miller
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Fotografia Richard L. Rowling
Musiche Jim Helms
Scenografia Ralph Hurst
Costumi Ray Phelps
Produttore esecutivo Jerry Thorpe
Casa di produzione Warner Bros. Television
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 14 ottobre 1972
Al 26 aprile 1975
Rete televisiva ABC
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal anni 80
Al
Rete televisiva Canale 5
David Carradine nel ruolo di Caine.
Keye Luke nel ruolo del Maestro Po.

Kung Fu è una serie televisiva statunitense, trasmessa nell'arco di 3 stagioni, dal 1972 al 1975: formata da 62 episodi, è stata preceduta da un episodio pilota della durata di 90', trasmesso il 22 febbraio 1972. Ogni episodio della serie dura circa 45 minuti.

Ambientata nella Cina e negli Stati Uniti della metà del XIX secolo, ha per protagonisti David Carradine (nel ruolo di Kwai Chang Caine), Keye Luke (il maestro Po) e Philip Ahn (il maestro Khan).

Secondo la vedova di Bruce Lee, l'idea originale fu pensata appunto da Lee, che doveva anche essere il protagonista, la testimonianza della stessa avvalora l'ipotesi rendendola credibile. La scelta del protagonista fu molto travagliata e in lizza c'erano sia Bruce Lee che David Carradine e il network voleva un attore più muscoloso. La scelta cadde su David Carradine, perché si necessitava di una figura serena e Hollywood era restia ad accettare attori asiatici per ruoli da protagonista (vedasi la scelta di coprire il volto di Bruce Lee nella serie Green Hornet, prodotta utilizzando il volto di un americano Van Williams nella parte di Britt Reid/Green Hornet, e dando a Lee una parte secondaria, quella di Kato). (Ed Spielman riferì che uno dei più grandi campioni giapponesi di arti marziali disse che la caratteristica fondamentale per imparare le arti marziali era saper ballare).[1]

Negli Stati Uniti sono stati trasmessi per la prima volta dall'ottobre 1972 al 1975 sulla popolare rete ABC.

In Italia è stata trasmessa in prima tv su Canale 5[senza fonte], poi in replica da Duel TV dall'ottobre 2005.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Kung Fu racconta le avventure di un monaco shaolin di nome Kwai Chang Caine metà cinese e metà americano. Dopo l'infanzia e la prima giovinezza passata ad apprendere gli insegnamenti shaolin, si trova costretto a scappare dalla Cina e a rifugiarsi nel Vecchio West. Qui va alla ricerca del fratello mai conosciuto, Danny Caine e delle sue origini.

Durante tale ricerca aiuta decine di persone a risolvere i propri problemi usando come unica arma la sua abilità nelle arti marziali e la forza interiore scaturita dalla propria filosofia di vita. Ostile al denaro non accetterà mai ricompense per i propri servigi che vadano al di là del cibo e di un semplice alloggio.

Il telefilm utilizza sovente la tecnica del flashback per mostrare episodi della vita al Tempio Shaolin. Tali episodi costituiscono delle vere e proprie lezioni di vita e di filosofia. L' opera si discosta notevolmente dai comuni telefilm e rappresentazioni televisive, in quanto, al di là delle intenzioni ludiche, rappresenta un manifesto alla non-violenza e alla tolleranza. Attraverso gli altri è possibile mettere a frutto le proprie conoscenze e acquisirne delle altre, e imparare soprattutto a conoscere se stessi.

Successo[modifica | modifica sorgente]

La serie ebbe molto successo nel periodo, è stata replicata infatti per oltre 30 anni. Il suo più famoso estimatore è forse Quentin Tarantino che aveva infatti scelto David Carradine come protagostista di Kill Bill e che così ne parlò:"Per un'intera generazione che non conosce Kung Fu, La corsa della morte o I cavalieri dalle lunghe ombre, non sarà ricordato come David Carradine, ma come Bill. Per me sarà sempre Kwai Chang Caine e sarà sempre Bill[2]"

Personaggi ed interpreti[modifica | modifica sorgente]

Personaggi principali[modifica | modifica sorgente]

  • Kwai Chang Caine (63 episodi, 1972-1975), interpretato da David Carradine.
  • Young Caine (47 episodi, 1972-1975), interpretato da Radames Pera.
  • Maestro Po (46 episodi, 1972-1975), interpretato da Keye Luke.
  • Maestro Kan (39 episodi, 1972-1975), interpretato da Philip Ahn.

Personaggi secondari[modifica | modifica sorgente]

  • Chun Yen (9 episodi, 1972-1975), interpretato da James Hong.
  • Cowled Head (8 episodi, 1973-1975), interpretato da Tad Horino.
  • Tamo (7 episodi, 1972-1974), interpretato da Victor Sen Yung.
  • Master Sun (6 episodi, 1972-1974), interpretato da Richard Loo.
  • Shun Low (6 episodi, 1973-1974), interpretato da Yuki Shimoda.
  • Daniel Caine (5 episodi, 1973-1975), interpretato da Tim McIntire.
  • Cook (5 episodi, 1973-1975), interpretato da John Fujioka.
  • Han Su Lok (5 episodi, 1973-1975), interpretato da Clyde Kusatsu.
  • Vincent Corbino (4 episodi, 1975), interpretato da Leslie Nielsen.
  • Warlord Sing Lu Chan (4 episodi, 1973-1974), interpretato da Khigh Dhiegh.
  • Han Fei (4 episodi, 1972-1974), interpretato da Benson Fong.
  • Zeke (4 episodi, 1975), interpretato da John Blyth Barrymore.
  • Huo (4 episodi, 1973-1975), interpretato da Frank Michael Liu.
  • Fuller (4 episodi, 1974-1975), interpretato da Ted Gehring.
  • Raif (3 episodi, 1972-1974), interpretato da Albert Salmi.
  • Rev. Serenity Johnson (3 episodi, 1972-1975), interpretato da John Carradine.
  • Chen Yi (3 episodi, 1973-1974), interpretato da Soon-Tek Oh.
  • Generale Cantrell (3 episodi, 1974-1975), interpretato da John Vernon.
  • Capitano Tim Lee (3 episodi, 1972-1974), interpretato da Robert Ito.
  • Harlow Strunk (3 episodi, 1973-1974), interpretato da Kenneth O'Brien.
  • Kang Li (3 episodi, 1974), interpretato da Richard Narita.
  • Amos (3 episodi, 1972-1974), interpretato da Paul Harper.
  • Wong Ti (3 episodi, 1973-1974), interpretato da Kam Yuen.
  • Ho Fong (3 episodi, 1973-1974), interpretato da Brian Tochi.
  • Barr (3 episodi, 1973-1974), interpretato da Clay Tanner.
  • Little Monk (3 episodi, 1972-1973), interpretato da David Chow.
  • Madam Chun (3 episodi, 1973-1975), interpretato da Beulah Quo.
  • Crowder (3 episodi, 1973), interpretato da Bob Bralver.
  • Comanchero (3 episodi, 1973), interpretato da Steven Chambers.

Registi[modifica | modifica sorgente]

Episodi[modifica | modifica sorgente]

Stagione Episodi Prima TV originale Prima TV Italia
Prima stagione 15 1972 anni 80
Seconda stagione 23 1972-1975 anni 80
Terza stagione 24 1972-1975 anni 80

Prequel e sequel[modifica | modifica sorgente]

La serie originale fu anticipata da un episodio pilota prequel, e seguita da un film e una serie televisiva.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ The Kung Fu Book of Caine: The Complete Guide to TV's First Mystical Eastern Western (pages 32-33)
  2. ^ Intervista in inglese sottotitolata in italiano, tratta da The Making of "Kill Bill Vol. 2" in Contenuti speciali, Kill Bill vol. 2, Dvd Miramax Home Entertainment.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione