Kartoffelmuseum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kartoffelmuseum
Ingresso al museo
Ingresso al museo
Tipo storico, etnografico
Data fondazione 1996
Fondatori Fondazione Otto Eckart
Indirizzo Grafinger Straße 2 81671 Monaco di Baviera
Sito [1]

Il museo della patata (Kartoffelmuseum il lingua tedesca) di Monaco di Baviera, è uno di tre musei della patata esistenti in Germania. Fu iniziato nel 1996 dalla fondazione Otto-Eckart-Stiftung. Otto Eckart era fino alla vendita a Unilever il proprietario della ditta Pfanni.

Il museo propone un itinerario storico, artistico e sociale sul tema della patata, dalla sua coltivazione, iniziata sulle Ande nel II millennio a.C., alla sua diffusione nel mondo, e il suo consumo fino ai giorni nostri.

Il percorso si sviluppa in otto sale, in cui sono esposti dipinti, litografie, disegni e immagini sul tema:

  • Storia: da oro degli Incas a cibo popolare
  • Fiori, piante, tuberi
  • Coltivazione e raccolto
  • Aspetti del mercato
  • I molteplici usi della patata
  • Raccolta di rarità
  • Alimento per principi e cibo per poveri
  • Galleria d'Arte Moderna

Il museo ospita anche una Biblioteca con testi specialistici per la ricerca sull'argomento.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musei Portale Musei: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musei