Julius Friedländer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Friedländer in una foto del 1870

Julius Friedländer (Berlino, 25 giugno 1813Berlino, 14 aprile 1884) è stato un numismatico tedesco.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Compì i suoi studi nelle Università di Bonn e di Berlino, viaggiò in Italia nel 1838 e nel 1839 ed ottenne un impiego nella Königliche Sammlung der antiken Münzen (Reale collezione di monete antiche) a Berlino.

Con le sostanziali acquisizioni effettuate nei suoi nuovi viaggi in Italia pose le basi per l'importanza del Münzkabinett (Gabinetto numismatico) del Berliner Museum, di cui divenne direttore nel 1854 e che sviluppò grazie all'acquisizione di rilevanti collezioni (come quella del gen. Fox a Londra nel 1873, e quella del Graf (conte) Prokesch a Graz nel 1875), con le pubblicazioni, con un'appropriata sistemazione ed uso dei fondi.

Divenne membro della Berline Akademie der Wissenschaften (Accademia delle scienze) nel 1872.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Scrisse numerosi articoli in varie riviste:

Die Münzen der Ostgoten (Le monete degli Ostrogoti); Berlino 1844
Die oskischen Münzen (Le monete Osche), con 10 Tavole; Lipsia. 1850
'"Das königliche Münzkabinett, Geschichte und Übersicht der Sammlung (Il reale gabinetto numismatico) assieme a von Sallet, Berlino 1877
Die italienischen Schaumünzen des 15. Jahrhunderts (Le monete italiane del XV secolo) nel 1880-82, in 4 volumi e 42 Tavole eliografiche

Dai suoi appunti fu compilato un Repertorium zur antiken Numismatik, una complessa bibliografia sulla numismatica, suddivisa per argomento. Fu pubblicato a Berlino nel 1885 a cura di Rudolf Weil, in appendice al testo Description des médailles antiques di Mionnet.


Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 35217543