Joao Eboli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giovanni Eboli, detto Joāo (Sanza, 7 maggio 1853Rio de Janeiro, 8 agosto 1923), è stato un medico italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Originario di Sanza (SA), dopo gli studi in medicina in Italia, ha vissuto e operato in Brasile, prima a Santos e poi a Rio de Janeiro, dove è deceduto l’8 agosto del 1923. Ha partecipato attivamente alla lotta abolizionista repubblicana in Brasile. Durante la sua permanenza a Santos, si è distinto particolarmente per le opere benefiche ed il contributo dato allo sviluppo della città. Ha introdotto i tram a trazione animale (bondes a tração animal)[1], per conto dell’Impresa Ferro-Carril Santista, ha portato la luce elettrica nelle strade cittadine ed ha fondato la Casa Bancária Éboli & Cia. È stato anche sindaco della Città dal settembre 1892 a febbraio 1893. Come medico, specialista in oculistica, ha prestato servizio nell’ospedale di Santos[2] e, dopo la concessione del titolo “benemérito”, nel mese di luglio del 1900, un suo ritratto è stato collocato nella “Santa Casa de Misericórdia[3] . Il Comune di Santos gli ha, inoltre, dedicato una strada. La sua casa (http://www.panoramio.com/photo/44007987), costruita sul luogo più antico della città, l’ Outeiro de Santa Catarina[4], ospita oggi la Fundação Arquivo e Memória de Santos (Fondazione Archivio e Memoria di Santos)[5] .

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ A respeito dos transportes em Santos
  2. ^ <http://www.scms.org.br/noticia.asp?codigo=610&COD_MENU=78>
  3. ^ Fundação Arquivo e Memória de Santos: João Éboli
  4. ^ História de Santos
  5. ^ http://www.fundasantos.org.br/page.php?79, http://www.santos.sp.gov.br/cgi-bin/comunicacao/listanoticias.pl?21630, http://www.santos.sp.gov.br/cgi-bin/comunicacao/listanoticias.pl?21608