Jigme Thinley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jigme Thinley

Primo Ministro del Bhutan
Durata mandato 20 luglio 1990 –
9 luglio 1999
Predecessore Lhendup Dorji
Successore Sangay Ngedup

Durata mandato 30 agosto 2003 –
20 agosto 2004
Predecessore Kinzang Dorji
Successore Yeshey Zimba

Durata mandato 9 aprile 2008 –
in carica
Predecessore Kinzang Dorji

Dati generali
Partito politico Druk Phuensum Tshogpa

Lyonchen Jigme Yoser Thinley (Bumthang, 6 settembre 1952) è un politico bhutanese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È il Primo Ministro in carica del Bhutan. "Lyonchen" in dzongkha significa "primo ministro." Thinley è nato a Bumthang e dal 1974 ha svolto compiti all'interno dell'amministrazione pubblica.

Nel febbraio 1987, gli furono conferiti il titolo di Dasho e la Sciarpa Rossa. Nel 1990 divenne amministratore della Zona Orientale. Nel 1992 fu nominato segretario del Ministero degli Interni e nel gennaio 1994 divenne Viceministro degli Interni. Durante il mandato gli fu conferita la Sciarpa Arancione. Sempre nel 1994, fu nominato Rappresentante Permanente del Bhutan presso le Nazioni Unite e altre Organizzazioni Internazionali a Ginevra.

Prima dell'avvento della monarchia costituzionale fu due volte primo ministro, dal 20 luglio 1998 al 9 luglio 1999 e dal 30 agosto 2003 al 20 agosto 2004. Fu anche Ministro degli Affari Esteri dal 1998 al 2003 e successivamente Ministro della Casa e della Cultura.

Nel marzo 2008 divenne leader del partito Druk Phuensum Tshogpa (DPT) che si è presentato alle prime elezioni democratiche del Bhutan. Il Partito ha conquistato 44 dei 47 seggi dell'Assemblea Nazionale consentendo a Jigme Thinley di diventare il 1° Primo Ministro eletto democraticamente. Il suo incarico decorre dal 9 aprile 2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]