Internet Systems Consortium

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Internet Systems Consortium, o ISC, è una corporazione non-profit federale degli USA che si occupa di mantenere software e sistemi considerati essenziali o comunque utili al funzionamento delle infrastrutture di Internet.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

ISC nasce nel 1994 come acronimo di Internet Software Consortium. Rick Adams, Carl Malamud e Paul Vixie fondarono ISC con fondi provenienti da UUNET per sviluppare e supportare un insieme di implementazioni di riferimento per software rivolti a Internet.

Nel gennaio 2004 ISC cambia nome in Internet Systems Consortium.

La sede centrale di ISC è a Redwood City, California.

Software mantenuto da ISC[modifica | modifica wikitesto]

Il software sviluppato e mantenuto da ISC include:

Root Name Server[modifica | modifica wikitesto]

ISC gestisce uno dei 13 root nameserver (f.root-servers.net).

Primo tra gli operatori di root nameserver, ISC ha sviluppato e messo in atto la tecnica anycast per la replicazione e distribuzione dei root nameserver in nodi locali presenti su tutto il globo, principalmente ospitati da punti di interscambio.

In Italia sono presenti due repliche di f.root-servers.net, presso i punti di interscambio NaMeX di Roma e TOP-IX di Torino.

Hosting[modifica | modifica wikitesto]

ISC ospita un archivio dei messaggi dei newsgroup di usenet e rmgroup, così come molti altri progetti opensource e di software libero.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Telematica Portale Telematica: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di reti, telecomunicazioni e protocolli di rete