Il segreto di Lady Audley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il segreto di Lady Audley
Titolo originale Lady Audley's Secret
Autore Mary Elizabeth Braddon
1ª ed. originale 1862
Genere romanzo
Lingua originale inglese

Il segreto di Lady Audley è un romanzo di Mary Elizabeth Braddon, scritto nel 1862. Esso venne originariamente pubblicato in tre volumi contemporaneamente a una versione serializzata, pubblicata a puntate sui giornali britannici Robin Goodfellow e Sixpenny Magazine[1]

Il romanzo segue le vicende del detective Robert Audley nel suo lavoro, nel tentativo di scoprire cosa è successo al suo amico George Talboys e chi Lucy Audley, la moglie di suo zio, è in realtà. Durante la sua ricerca, Robert deve fare i conti con le menzogne, l'inganno, e anche un tentativo di ucciderlo. Sebbene il romanzo trattasse di bigamia e tentato omicidio, considerati immorali al momento della pubblicazione, ebbe un grande successo. È stato in stampa fin dalla sua prima pubblicazione.

Analisi e temi[modifica | modifica sorgente]

Il segreto di Lady Audley gioca sulle inquietudini vittoriane riguardanti la sfera domestica. La casa è considerata essere un rifugio dai pericoli esterni. Tuttavia, in questo racconto, la donna apparentemente perfetta si rivela essere una violenta criminale che non solo ha cercato di commettere omicidio, ma ha anche commesso bigamia e abbandonato il suo bambino. I crimini di Lady Audley perturbano la sfera domestica e rimuovono la sicurezza della casa. Questo fu molto inquietante per i lettori vittoriani perché chiarì che i concetti di "donna/madre perfetta" e "tranquillità casalinga" sono stati più idealistici che realistici.

Inoltre, le crescenti preoccupazioni causate dall'urbanizzazione della Gran Bretagna sono evidenti: Lady Audley è in grado di cambiare la sua identità in una città, dove ognuno è effettivamente anonimo. La piccola cittadina di Audley non è più un rifugio dove ognuno conosce i suoi vicini. Gli abitanti di Audley devono accettare ciò che Lucy Graham racconta di se stessa, in quanto essi non hanno altro modo di identificarla. Altre inquietudini sulla sua identità instabile compaiono in tutto il romanzo: ad esempio, la cameriera di Lady Audley, salvo senza trucco e tinture per capelli, assomiglia Lady Audley.

Il romanzo al cinema[modifica | modifica sorgente]

Il romanzo ebbe diversi adattamenti per lo schermo, dal 1912 fino a giungere ai giorni nostri:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ American Film Institute Catalog, Features Films 1911-1920, University of California Press 1988 ISBN 0-520-06301-5 - pag. 495

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura