Griffone a pelo duro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Griffone a pelo duro
Korthalsgriffon.jpg
Classificazione FCI - n. 107
Gruppo 7 Cani da ferma
Sezione 1 Cani da ferma continentali
Sottosezione 1.3 Tipo griffon
Standard n. 107 del 03/03/2000 (en )
Nome originale Korthals
Tipo braccoide
Origine Francia
Altezza al garrese maschi 55-60 cm; femmine 50-55 cm
Peso ideale 25 kg circa
Lista di razze canine

Il griffone a pelo duro o korthals (dal nome del suo selezionatore, l'olandese Eduard Karel Korthals), è un cane da ferma polivalente, anche adatto per la ricerca di selvaggina ferita.

È poco diffuso in Italia anche a causa della concorrenza dello spinone.

Origini[modifica | modifica wikitesto]

La razza venne selezionata dall'allevatore olandese Korthals (1850-1896) durante la seconda metà del XIX sec. partendo da vari tipi di griffoni francesi.

Anche se selezionata nei Paesi Bassi ed in Germania, la razza è ufficialmente di nazionalità francese.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica wikitesto]

Il Korthals è dotato di un mantello dal pelo particolarmente duro, "da cinghiale".

È un cane di taglia media, solidamente costruito e dall'aspetto rustico, con baffi e barba che gli donano un'espressione ferma e sicura. La testa è grande e lunga, con stop non troppo marcato, muso lungo e quadrato, canna nasale lievemente montonina e tartufo marrone. Gli occhi sono grandi e arrotondati, sormontati da folte sopracciglia, di colore variabile dal giallo al bruno. Le orecchie sono di media grandezza, pendenti e non arrotolate.

Il mantello è formato da pelo duro e grezzo, mai riccio né lanoso, con sottopelo fine, fitto e impermeabile. I colori ammessi sono: grigio acciaio con macchie marroni; marrone a tinta unita; roano–fegato; miscela di marrone con peli bianchi; bianco e marrone; bianco e arancio.

La coda è ben attaccata, non molto lunga, portata orizzontalmente o con la punta leggermente rialzata.

Temperamento[modifica | modifica wikitesto]

Eccellente cacciatore, è un cane energico, coraggioso, molto affezionato al padrone e al suo territorio, di cui è attento guardiano. È inoltre molto gentile con i bambini.

Non adatto a vivere in appartamento.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • "Cani. Conoscere, riconoscere e allevare tutte le razze canine più note del mondo", a cura di Rino Falappi, De Agostini, 2003. ISBN 88-418-0997-3

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


cani Portale Cani: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cani