Fremito vocale tattile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.

Con il termine fremito vocale tattile (abbreviato solitamente come FVT) la vibrazione che il medico è in grado di percepire quando appoggia la mano sul torace del paziente che pronuncia, scandendola, la parola "trentatré".

Origine[modifica | modifica sorgente]

Le vibrazioni sonore che danno origine al FVT originano a livello delle corde vocali e sono trasmessa dall'albero bronchiale alla parete toracica attraverso la colonna d'aria accolta nella trachea e nei grossi bronchi. Le vibrazioni possono essere ottenute facendo pronunciare al paziente la parola "trentatré" o qualsiasi altra parola ricca di consonanti[1].

Ricerca del fremito[modifica | modifica sorgente]

Il FVT può essere facilmente apprezzato dall'esaminatore ponendosi alle spalle del paziente ed appoggiando la mano a piatto su zone simmetriche dei due emitoraci[2].
È più facile apprezzare il FVT nei soggetti di sesso maschile in quanto le vibrazioni risultano essere più intense se la tonalità di voce è più bassa. Nei soggetti magri il fremito viene avvertito con maggiore facilità. In linea generale la percezione del fremito è migliore nei campi toracici delle fosse infrascapolari[3].

Variazioni del FVT[modifica | modifica sorgente]

Il fremito vocale tattile in determinate situazioni può essere aumentato, diminuito od abolito.

Intensificazione del FVT[modifica | modifica sorgente]

Si verifica in presenza di ogni processo di addensamento del parenchima polmonare (atelectasia, polmonite, infarto polmonare). Inoltre l'intensificazione si verifica anche in presenza di cavità d'aria comunicanti con un bronco (bronchiectasie, cavità ascessuali, cavità tubercolari)[4].

Diminuzione od abolizione del FVT[modifica | modifica sorgente]

  • Malattie della laringe che comportano afonia.
  • Stenosi tracheali o bronchiali da causa estrinseca (tumori, versamenti pleurici, linfoadenopatie) od intrinseca(tumori, corpi estranei, coaguli, essudato).
  • Edema polmonare (a causa della presenza di liquido negli alveoli)
  • Enfisema polmonare
  • Versamento pleurico e pneumotorace (per il frapporsi di liquido o di aria tra il polmone e la parete toracica)[5]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Fogari R. Semeiotica medica e metodologia clinica. Piccin Editore (1999)
  2. ^ Sacchetti C. Metodologia diagnostica. Piccin Editore.(1991)
  3. ^ Cozza F. Guida pratica per l'esame clinico del malato. Piccin Editore (1985)
  4. ^ Novey D. Rapid access guide to physical examination. Mosby (1998)
  5. ^ Seidel HM. Guide to physical examination. Elsevier (2011)
medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina