Frattura vertebrale da compressione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
RX, si riscontra frattura vertebrale da compressione della quarta vertebra lombare conseguente a una caduta dall'alto.
RX della colonna a livllo lombare con frattura da compressione della terza vertebra

Una frattura vertebrale da compressione consiste nel collasso di una vertebra, può essere causato da un trauma o dall'indebolimento della vertebra stessa. Questo indebolimento si riscontra in pazienti affetti da osteoporosi o da osteogenesi imperfetta, lesioni litiche causate da tumori primari o metastatici[1], infezioni[2] Nei pazienti sani è riscontrata in individui che hanno subito traumi di grossissima entità come L'uso di un sedile eiettabile. Se osservati ai raggi-x su piani laterali le fratture di compressione della colonna vertebrale tipicamente appaiono come deformità a Cuneo, con una maggiore perdita di altezza anteriormente che posteriormente e peduncoli intatti nell'osservazione antero-posteriore.

Sintomi[modifica | modifica wikitesto]

Una frattura acuta causa dolore intenso alla schiena. Se la frattura si sviluppa in maniera graduale, come nel caso dell'osteoporosi, può inizialmente non comportare alcun sintomo, tuttavia, con ogni probabilità emergerà successivamente dolore alla schiena e perdita di peso.

Diagnosi[modifica | modifica wikitesto]

Le fratture da compressione sono solitamente diagnosticate tramite radiografia della colonna vertebrale dove una vertebra a cuneo può essere visibile o ci può essere perdita di altezza della vertebra. Inoltre, la misura di densità ossea può essere effettuata per valutare per l'osteoporosi. Quando la causa sospetta risulta essere un tumore, o la frattura è stata causata da gravi traumi, possono essere eseguite esplorazioni CT o scansioni MRI. frattura d 12

Trattamento[modifica | modifica wikitesto]

trattamento conservativo[modifica | modifica wikitesto]

Tutore di supporto per la schiena sino a guarigione dell'osso, può essere utilizzato un jewett brace per lesioni relativamente stabili o di minore entità, oppure un TLSO per lesioni più severe.[3] Per il dolore vengono somministrati oppiacei o antinfiammatori non steroidei; Nei pazienti affetti da osteoporosi la somministrazione di calcitonona può essere di supporto.[4][5]

Trattamento Chirurgico[modifica | modifica wikitesto]

Possono essere eseguiti Cifoplastica[6] e Vertebroplastica[6][7] Procedure minimamente invasive che iniettano cemento nell'osso interessato sono un'opzione di trattamento, sono tuttavia presenti opinioni discordi sull'efficacia di questo tipo di trattamento.[8][9][10][11][12]

Illustrazione di una frattura da compressione

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kristy Weber, Rounds 2: Treatment of Metastatic Bone Disease, Johns Hopkins Arthritis Center, 28 febbraio 2006.
  2. ^ Bone Infections, MedlinePlus, 7 settembre 2011.
  3. ^ Jewett vs. TLSO Replies in OANDP-L on oandp.com, 27 settembre 2010. URL consultato il 2 settembre 2012.
  4. ^ Calcitonin for osteoporotic fractures. URL consultato il 3 settembre 2012.
  5. ^ Jennifer A. Diner Knopp, Barry M. Blitz Maurice Lyritis George P., Calcitonin for treating acute pain of osteoporotic vertebral compression fractures: A systematic review of randomized, controlled trials in Osteoporosis International, vol. 16, 2004, pp. 1281–90, DOI:10.1007/s00198-004-1798-8, PMID 15614441.
  6. ^ a b Rod S. Taylor Taylor, Rebecca J. Fritzell Peter, Balloon Kyphoplasty and Vertebroplasty for Vertebral Compression Fractures in Spine, vol. 31, 2006, pp. 2747–55, DOI:10.1097/01.brs.0000244639.71656.7d, PMID 17077747.
  7. ^ Rod S. Fritzell Taylor, Peter Taylor Rebecca J., Balloon kyphoplasty in the management of vertebral compression fractures: An updated systematic review and meta-analysis in European Spine Journal, vol. 16, 2007, pp. 1085–100, DOI:10.1007/s00586-007-0308-z, PMC 2200787, PMID 17277923.
  8. ^ David F. Comstock Kallmes, Bryan A. Heagerty Patrick J. Turner Judith A., A Randomized Trial of Vertebroplasty for Osteoporotic spinal Fractures in New England Journal of Medicine, vol. 361, 2009, pp. 569–79, DOI:10.1056/NEJMoa0900563, PMC 2930487, PMID 19657122.
  9. ^ Rachelle Osborne Buchbinder, Richard H. Ebeling Peter R. Wark John D., A Randomized Trial of Vertebroplasty for Painful Osteoporotic Vertebral Fractures in New England Journal of Medicine, vol. 361, 2009, pp. 557–68, DOI:10.1056/NEJMoa0900429, PMID 19657121.
  10. ^ S. Wahl Boonen, D. A. Nauroy L. Brandi M. L., Balloon kyphoplasty and vertebroplasty in the management of vertebral compression fractures in Osteoporosis International, vol. 22, 2011, pp. 2915–34, DOI:10.1007/s00198-011-1639-5, PMID 21789685.
  11. ^ Shiliang Wan Han, Shuanglin Ning Lei Tong Yongjun, Percutaneous vertebroplasty versus balloon kyphoplasty for treatment of osteoporotic vertebral compression fracture: A meta-analysis of randomised and non-randomised controlled trials in International Orthopaedics, vol. 35, 2011, pp. 1349–58, DOI:10.1007/s00264-011-1283-x, PMC 3167445, PMID 21637959.
  12. ^ Majid Reza Alibai Farrokhi, Ehsanali Maghami Zohre, Randomized controlled trial of percutaneous vertebroplasty versus optimal medical management for the relief of pain and disability in acute osteoporotic vertebral compression fractures in Journal of Neurosurgery: Spine, vol. 14, 2011, pp. 561–9, DOI:10.3171/2010.12.SPINE10286, PMID 21375382.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]