Forza-lavoro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Forza lavoro)

Con la teoria della forza lavoro di Marx si intende un plusvalore del prodotto, dato dalla lavorazione manuale dell'operaio a cui esso è sottoposto, e dal quale l'industriale trae profitto ingiustamente.

Questa teoria fu criticata dallo scrittore tedesco Eduard Bernstein, che già agli inizi del '900 affermava come il plusvalore di un prodotto non fosse dato né da un valore intrinseco del prodotto stesso né dalla lavorazione a cui esso era sottoposto ma da un criterio soggettivo basato sulla richiesta che il mercato ne faceva in un preciso momento.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]