Filtro famiglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
DansGuardian software - STOP pornograpny

Il filtro famiglia è un software o un servizio in grado di selezionare pagine su Internet in base ad alcuni criteri. Corrisponde al concetto inglese di parental control (letteralmente «controllo genitoriale», spesso tradotto erroneamente con "controllo parentale") e permette di evitare l'esposizione dei bambini a contenuti considerati pericolosi e violenti, soprattutto a questo tipo di pubblico. Questi sistemi sono adoperati anche da molte aziende per limitare l'accesso dei propri dipendenti a siti non funzionali all'attività professionale (scommesse, pornografia, giochi, ecc.).

Il filtro famiglia ha generalmente un approccio di blocco di ciò che è considerato non opportuno. Esiste un'alternativa che consiste nell'accettare solo ciò che è positivo. Il filtro quindi non lascia passare nulla che non sia in un elenco di siti approvati dal genitore. È il concetto di "biblioteca di casa" o walled garden (giardino recintato).

I servizi di navigazione differenziata permettendo la distinzione tra adulto e minore all'atto della connessione ad Internet, consentono al minore di navigare in sicurezza poiché viene attivata una serie di filtri dinamici (analisi semantica, parental control, limitazione dei tempi di connessione,...) gestibile dai genitori. Questa tipologia di servizio, a differenza dei wall garden o blacklist (che sono statici) non necessita di un continuo aggiornamento ed inoltre può a sua volta includere elenchi di siti vietati scelti dai genitori.

Tipologie di filtri famiglia[modifica | modifica sorgente]

Programma installato sul proprio PC[modifica | modifica sorgente]

È un software, generalmente a pagamento, da installare sul proprio PC e da configurare opportunamente per consentire l'accesso o per proibirlo a determinate categorie di siti. La maggior parte dei programmi disponibili effettuano una valutazione "al volo" dei contenuti delle pagine visitate, classificandole, in base alle parole trovate, come scommesse, giochi, notizie, pornografia, violenza, razzismo, ecc. Alcuni programmi si basano esclusivamente su una lista di siti "negativi" costantemente aggiornata. Alcuni sistemi operativi, come MacOS, Windows Vista e alcune distribuzioni Linux integrano un filtro famiglia.

Sistema di protezione fornito dall'ISP[modifica | modifica sorgente]

Il fornitore di accesso a Internet (ISP), direttamente o tramite un partner commerciale, dà la possibilità di attivare un controllo (effettuato remotamente) di adeguatezza delle pagine richieste per i bambini.

DNS[modifica | modifica sorgente]

È possibile utilizzare due indirizzi server DNS alternativi a quelli forniti dal proprio ISP i quali impediscono l'accesso a contenuti inopportuni. Un noto servizio gratuito di questo tipo è il FamilyShield di OpenDNS che si attiva semplicemente impostando i seguenti server DNS sulla propria connessione Internet:

   208.67.222.123
   208.67.220.123

Browser dedicati[modifica | modifica sorgente]

Invece di utilizzare i browser tradizionali, se ne installa uno dedicato ai bambini, con un'interfaccia più adatta a loro e soprattutto con l'accesso ristretto a un insieme di siti. Può ovviamente essere inibito l'accesso al browser standard per evitare di aggirare la protezione.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Telematica Portale Telematica: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di reti, telecomunicazioni e protocolli di rete