Estadio CAP

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 36°45′18″S 73°06′27″W / 36.755°S 73.1075°W-36.755; -73.1075

Estadio CAP
Gigante de Acero[1]
Estadio CAP.jpg
Informazioni
Stato Cile Cile
Ubicazione Av. Desiderio García 909, Las Higueras, Talcahuano, Bío Bío
Inizio lavori 2008
Inaugurazione 2009
Costo 15.000.000 USD[1]
Mat. del terreno Erba
Dim. del terreno 110 x 70 m
Proprietario Compañía Siderúrgica Huachipato S.A.
Uso e beneficiari
Calcio Huachipato Huachipato
600px Blu.png Naval (2010-2012)
Capienza
Posti a sedere 10.579[2]
 
Gastón Saavedra (sindaco di Talcahuano), Raúl Sunico (vicepresidente della Camera dei Deputati) e Arturo Aguayo (presidente del CD Huachipato) visitano il cantiere dello stadio durante la costruzione.

L'Estadio CAP è uno stadio di calcio situato nella città di Talcahuano nella regione del Bío Bío in Cile. L'impianto ospita le partite casalinghe del Club Deportivo Huachipato. Lo stadio deve il suo nome alla Compañía de Acero del Pacífico (CAP), la società siderurgica che l'ha finanziato e realizzato[3].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I lavori per la costruzione dello stadio sono iniziati nel luglio 2008 a seguito della demolizione dell'Estadio Las Higueras (costruito nel 1961), vecchia sede del club[4].

La prima partita è stata disputata il 27 settembre 2009 (Huachipato - Everton 1-2)[1], tuttavia l'inaugurazione ufficiale dell'impianto è avvenuta il 4 novembre dello stesso anno con la partita amichevole tra le nazionali del Cile e del Paraguay terminata 2-1 per la squadra di casa[5].

Tra il 2010 e il 2012 lo stadio è stato saltuariamente utilizzato anche dal Club de Deportes Naval, altro club di Talcahuano militante nella Primera B; l'impianto casalingo del Naval è stato seriamente danneggiato dal terremoto del 2010[6] e durante il tempo necessario per la ristrutturazione alcune delle partite casalinghe sono state ospitate dall'Estadio CAP.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Lo stadio è composto da quattro tribune poste ai lati del campo da gioco, ciascuna con ingresso indipendente dalle altre[7]. L'impianto di illuminazione dello stadio è composto da 6 torri, ciascuna con 48 fari, per una capacità luminosa complessiva di 1.400 lux[7]. Il parcheggio dello stadio ospita 1.000 posti auto e 25 riservati agli autobus[1].

In occasione della partita disputata tra Huachipato e Rangers del 29 novembre 2012 è stato inaugurato il nuovo sistema di tornelli con controllo elettronico degli accessi, l'Estadio CAP è stato il primo impianto cileno a dotarsi di questa tecnologia che permette di identificare gli spettatori e bloccare l'ingresso di tutti coloro che hanno il divieto di recarsi allo stadio a seguito di episodi di violenza[8].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (ES) Inauguración del Estadio Cap será el 4 de noviembre: ¡El sueño acerero ya es una realidad!, Revista Nos, 01-10-2009. URL consultato il 14-12-2012.
  2. ^ (EN) Estadio CAP, Soccerway.it. URL consultato il 14-12-2012.
  3. ^ (ES) Estadio CAP, Capacero.cl. URL consultato il 14-12-2012.
  4. ^ (ES) Huachipato y la U de Concepción despidieron Las Higueras con un empate, El Mercurio Online, 19-07-2008. URL consultato il 14-12-2012.
  5. ^ (ES) Chile vence a Paraguay en partido que sirvió para mostrar nuevas caras, AS, 05-11-2009. URL consultato il 14-12-2012.
  6. ^ (ES) El renacer del emblemático estadio El Morro de Talcahuano, La Tercera, 18-08-2012. URL consultato il 14-12-2012.
  7. ^ a b (ES) Con nota 7 se aprobó la "Puesta en marcha del Estadio Cap", Cdhuachipato.cl. URL consultato il 14-12-2012.
  8. ^ (ES) Sistema de control de acceso a estadios debutará en semifinal Huachipato vs. Rangers, La Tercera, 28-11-2012. URL consultato il 14-12-2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]