Esotropia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

L’ esotropia è una forma di strabismo concomitante e per la precisazione riguarda le forme convergenti degli assi visivi. In tale anomalia il movimento oculare non viene limitato e l’angolo di deviazione rimane immutato.

Tipologia[modifica | modifica wikitesto]

Nell’ambito dello strabismo, la classificazione avviene attraverso il fatto che l’angolo che evidenzia il grado di strabismo cambi o meno.

Nella forma dove l’angolo non cambia esiste la forma denominata esotropia che si suddivide in:

Epidemiologia[modifica | modifica wikitesto]

Le varie forme convergenti sono molto più diffuse nel mondo occidentale rispetto alle forme divergenti. Vi è una prevalenza delle forme essenziale infantile, l’accomodativa e la sensoriale. Si manifestano in età infantile e se non si prestano le dovute cure, continua a persistere durante tutta la vita della persona.


Eziologia[modifica | modifica wikitesto]

Le cause cambiano a seconda della tipologia a volte rimangono sconosciute altre vengono riferite a anisometropie, cataratte congenite monolaterali, altre ad ipermetropia non corretta.


Terapie[modifica | modifica wikitesto]

Il trattamento è quasi sempre chirurgico con esclusione della forma accomodativa che al contrario risulta inutile e si preferisce la cura della causa scatenante l’ipermetropia.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Marco Peduzzi, Nucci Paolo, Manuale d’oculistica quarta edizione, Milano, McGraw-Hill, 2004, ISBN 978-88-386-2389-9.
  • Joseph C. Segen, Concise Dictionary of Modern Medicine, New York, McGraw-Hill, 2006, ISBN 978-88-386-3917-3.
  • Douglas M. Anderson, A. Elliot Michelle, Mosby’s medical, nursing, & Allied Health Dictionary sesta edizione, New York, Piccin, 2004, ISBN 88-299-1716-8.

Paolo Nucci. Lo strabismo: clinica e terapia. Manuale per oftalmologi ed ortottisti. Editore Fabiano

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina