Erika Araki

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Erika Araki
Erika Araki.jpg
Dati biografici
Nazionalità Giappone Giappone
Altezza 186 cm
Peso 83 kg
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrale
Carriera
Giovanili
2000-2003 Flag of Japan.svg Seitoku Gakuen HS
Squadre di club
2003-2008 Toray Arrows Toray Arrows
2008-2009 Volley Bergamo Volley Bergamo
2009-2013 Toray Arrows Toray Arrows
Nazionale
2003- Giappone Giappone 173 pres.
Palmarès
Transparent.png Giochi olimpici
Bronzo Londra 2012
Transparent.png Campionato mondiale
Bronzo Giappone 2010
Transparent.png Campionato asiatico ed oceaniano
Argento Vietnam 2003
Bronzo Cina 2005
Oro Thailandia 2007
Argento Vietnam 2009
Argento Taipei Cinese 2011
Statistiche aggiornate al 4 ottobre 2013

Erika Araki (Okayama, 3 agosto 1984) è una pallavolista giapponese.

Gioca nel ruolo di centrale.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Erika Araki inizia la sua attività da pallavolistica nei tornei studenteschi giapponesi con la squadra del Seitoku Gakuen High School, dove resta dal 2000 al 2003. Nella stagione 2003-04 passa alle Toray Arrows, squadra militante nel massimo campionato giapponese dove resta per cinque stagioni, vincendo il Torneo di Kurowashiki 2004 ed aggiudicandosi nella stagione 2007-08 la Coppa dell'Imperatrice e lo scudetto, ricevendo anche il titolo di MVP del campionato. Debutta nel 2003 nella nazionale giapponese, vincendo diverse medaglie nel campionato continentale, tra cui un oro nel 2007.

Nella stagione 2008-09 si trasferisce in Italia, nel Volley Bergamo, squadra di serie A1, dove viene utilizzata soprattutto come riserva: con la squadra orobica vince la Champions League. Nella stagione successiva viene ufficializzato il suo passaggio al Sassuolo Volley, ma la società a causa di problemi finanziari non si iscrive al campionato e la giocatrice ritorna in alle Toray Arrows, vincendo nell'annata 2009-10 lo scudetto, il Torneo Kurowashiki, ed il V.League Top Match; con la nazionale vince la medaglia di bronzo al campionato mondiale. Nella stagione 2011-12 vince nuovamente la Coppa dell'Imperatrice e lo scudetto, ricevendo diversi premi tra i quali quello di MVP del campionato; nel 2012 vince la medaglia di bronzo ai Giochi della XXX Olimpiade.

Al termine del campionato 2012-13, nel quale fa incetta di riconoscimenti individuali, si prende un break di una stagione per maternità.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

2007-08, 2009-10, 2011-12
2007, 2011
2004, 2010
2010
2008-09

Nazionale (competizioni minori)[modifica | modifica sorgente]

Premi individuali[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]