Emirato islamico dell'Afghanistan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Emirato Islamico dell'Afghanistan
Emirato Islamico dell'Afghanistan – Bandiera Emirato Islamico dell'Afghanistan - Stemma
(dettagli) (dettagli)
Motto: Non c'è altro dio all'infuori di Dio e Maometto è il suo Profeta
Emirato Islamico dell'Afghanistan - Localizzazione
Dati amministrativi
Lingue parlate pashtu, dari
Capitale Kabul
Altre capitali Kandahar
Politica
Forma di Stato Emirato islamico
Forma di governo Emirato
Nascita 1996 con Mohammed Omar
Causa guerra civile afghana
Fine 2001 con Mohammed Omar
Causa invasione statunitense
Territorio e popolazione
Popolazione 30 milioni nel
Religione e società
Religioni preminenti Islam
Religione di Stato Islam
Religioni minoritarie Sikh, Ebrei
Evoluzione storica
Preceduto da Flag of Afghanistan (1992-1996; 2001).svg Stato islamico dell'Afghanistan
Succeduto da Afghanistan Repubblica islamica dell'Afghanistan

L'Emirato Islamico dell'Afghanistan fu uno Stato creato in Afghanistan a seguito della presa di Kabul da parte dei Talebani nel 1996 e distrutto in seguito all'invasione statunitense del 2001.

Questo stato venne internazionalmente riconosciuto solo da tre governi (Pakistan, Emirati Arabi Uniti e Arabia Saudita) e non riuscì a controllare l'intero territorio del Paese dato che le regioni settentrionali rimasero nelle mani dell'Alleanza del Nord.

I Talebani[modifica | modifica sorgente]

Sono un movimento politico religioso fondamentalista islamico che ottenne il controllo dell'Afghanistan in seguito a una guerra civile iniziata con la caduta del governo filo-sovietico.

Il movimento talebano nacque a Kandahar nel 1994. Nel 2000 controllava il 95 per cento del paese. I talebani hanno cercato di imporre la sharia e hanno accolto nel paese molti terroristi islamici internazionali, tra i quali lo sceicco saudita Osama bin Laden.

Per via del rigido trattamento talebano nei confronti della minoranza sciita, l'Iran ha intensificato i rifornimenti per l'Alleanza del Nord. Le relazioni dell'Iran con i talebani sono ulteriormente deteriorate nel 1998, dopo che questi hanno preso il controllo del consolato iraniano a Mazar-i Sharif e giustiziato alcuni diplomatici iraniani. A seguito di questo incidente l'Iran è quasi entrato in guerra con i talebani, ma l'intervento del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e degli Stati Uniti ha fatto desistere le intenzioni iraniane.

Il regime[modifica | modifica sorgente]

I Talebani imposero una interpretazione della sharia che prevedeva la condanna a morte per i comunisti e la mutilazione di mani e piedi per i ladri e per altri criminali.

Storia Portale Storia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Storia