Diodoro di Aspendos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Diodoro di Aspendos (Διόδωρος; Aspendos, IV secolo a.C. – ...) è stato un filosofo greco antico del IV secolo a.C.

Diodoro fu un pensatore che seguì la filosofia di Pitagora, anche se, al contrario dei pitagorici matematici, favorì lo studio della morale e dello stile di vita. Avvicinò il pitagorismo al cinismo. Gli autori classici ce lo descrivono come vegetariano[senza fonte], capelli e barba lunga; andava in giro con un bastone e una sacca, a piedi nudi.

Questo personaggio rappresenta una fase di crisi della scuola pitagorica tradizionale, infatti Giamblico sottolinea che egli fu accolto nella scuola perché i pitagorici regolari mancavano. Comunque Diodoro, tornato in Grecia, divulgò le dottrine pitagoriche.

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]