Deriva linguistica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La deriva linguistica, talvolta chiamata trasferimento linguistico o perdita linguistica è il processo mediante il quale una comunità di locutori di una lingua passa a parlarne un'altra abbandonando quindi la lingua precedente (da cui il termine "deriva").

Il tasso di assimilazione è la percentuale di individui con una data lingua madre che parlano un'altra lingua più spesso nella casa. I dati sono usati per misurare l'uso di una data lingua durante a vita di una persona, o più spesso attraverso generazioni all'interno di una comunità linguistica.

Il processo per cui una comunità di locutori di una lingua diventa bilingue e gradualmente passa alla seconda lingua è chiamato assimilazione. Quando una comunità linguistica cessa di usare la lingua originale si parla di estinzione linguistica.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]