Clojure

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Clojure
Clojure-glyph.svg
Autore Rich Hickey
Data di origine 25 marzo 2014
Ultima versione 1.6
Utilizzo
Paradigmi funzionale
Tipizzazione
Estensioni comuni .clj, .cljs, .edn
Influenzato da Lisp, Erlang, Haskell, ML, Prolog, Scheme, Java, Ruby
Ha influenzato Elixir
Implementazione di riferimento
Sistema operativo Multipiattaforma
Licenza Eclipse Public License
Sito web www.clojure.org

Clojure è un dialetto del linguaggio di programmazione Lisp. Alcune importanti caratteristiche sono lo sviluppo interattivo, la filosofia secondo cui lo stesso codice è un dato, le macro e la compilazione in Java bytecode, che permette a Clojure di funzionare su una macchina virtuale Java e di accedere facilmente a tutte le librerie Java.

Il supporto del paradigma di programmazione funzionale, unito alla persistenza dei dati in memoria e alla loro gestione tramite STM permette di realizzare più facilmente programmi basati sul calcolo parallelo e multithread.

Filosofia[modifica | modifica wikitesto]

Rich Hickey sviluppò Clojure poiché voleva avere a disposizione un moderno linguaggio Lisp in grado di supportare il paradigma di programmazione funzionale, di sfruttare una piattaforma software già esistente e di gestire facilmente la concorrenza.

Esempi[modifica | modifica wikitesto]

Hello world:

(println "Hello world!")

Definizione di una funzione:

(defn square [x]
  (* x x))

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica