Buon ordine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In matematica, un buon ordine o buon ordinamento su un insieme S è una relazione d'ordine su S con la proprietà che ogni sottoinsieme non vuoto di S ha un elemento minimo secondo questo ordine. L'insieme S insieme al buon ordine è detto insieme ben ordinato.

Se a, b sono due elementi dell'insieme bene ordinato S, l'insieme \{a, b\} ha un minimo, dunque o a \le b o b \le a; ne segue che un buon ordinamento è anche un ordine totale.

Esempi:

  • L'ordine standard dei numeri naturali è un buon ordine.
  • L'ordine standard dei numeri interi non è un buon ordine perché, ad esempio, l'insieme dei numeri negativi non ha un elemento minimo.
  • L'ordine standard dei numeri reali positivi non è un buon ordine perché, ad esempio, l'intervallo (0,1) non ha un elemento minimo.

In un insieme ben ordinato non possono esistere catene discendenti infinitamente lunghe. Usando l'assioma della scelta si può dimostrare che questa proprietà è equivalente alla proprietà di essere ben ordinato; è inoltre chiaramente equivalente al Lemma di Zorn.

L'insieme degli interi negativi non è ben ordinato dalla relazione minore di, ma è comunque possibile definire una relazione diversa che ben ordina gli interi negativi. Per esempio la seguente definizione fornisce una relazione che ordina bene gli interi negativi: x < y, se |x| < |y|, o se |x| = |y| e x < y.

In ogni insieme ben ordinato A ogni elemento x tranne il più grande ha un successore unico: il più piccolo elemento di A maggiore di x. Non ogni elemento, però, ha un predecessore. Ad esempio si considerino due coppie dei numeri naturali, ordinate in modo tale che ogni elemento della seconda coppia è maggiore di ogni elemento della prima coppia. All'interno di ciascuna coppia si usa l'ordine generato dalla relazione minore di. Questo è un insieme ben ordinato ed è di solito indicato da ω + ω. Si noti che ogni elemento ha un successore, ma due elementi mancano di un predecessore: lo zero della prima coppia e lo zero della seconda.

Se un insieme è ben ordinato la tecnica dell'induzione transfinita può essere usata per dimostrare che una proposizione è vera per tutti gli elementi dell'insieme.

Il teorema del buon ordinamento, che è equivalente all'assioma della scelta, afferma che ogni insieme può essere ben ordinato.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]


matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica