Blonde (miniserie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Blonde (film))
Blonde
Blonde Miniseries.png
Marilyn Monroe (Poppy Montgomery) e JoeDiMaggio (Titus Welliver) il giorno del loro matrimonio nel 1954
Titolo originale Blonde
Paese Australia, Canada, Stati Uniti d'America
Anno 2001
Formato miniserie TV
Genere biografico, drammatico
Puntate 2
Durata 240 min
Lingua originale Inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 4:3
Colore colore
Audio stereo
Crediti
Regia Joyce Chopra
Soggetto Joyce Carol Oates
Sceneggiatura Joyce Eliason
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Fotografia James Glennon
Montaggio Deborah Zeitman
Musiche Patrick Williams
Scenografia Sally Shepherd
Costumi Jolie Anna Andreatta
Produttore esecutivo Robert Greenwald, Adam Haight
Casa di produzione Fireworks Entertainment, Robert Greenwald Productions
Prima visione
Prima TV Australia
Dal 13 maggio 2001
Al 16 maggio 2001
Rete televisiva CBS
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal 9 dicembre 2005
Al 16 dicembre 2005
Rete televisiva Fox Life

Blonde è una miniserie televisiva in due puntate prodotta nel 2001 e diretta dalla regista Joyce Chopra. Tratta dal bestseller Blonde di Joyce Carol Oates, pubblicato nel 2000, la miniserie racconta la vita di Marilyn Monroe dall'infanzia alla tragica scomparsa nel 1962. L'attrice australiana Poppy Montgomery, famosa per la serie televisiva Senza traccia, interpreta l'affascinante bionda che mutò dall'ordinaria Norma Jean Baker alla celebre icona di Hollywood.

Trasmessa negli Stati Uniti in prima visione sulla rete CBS il 13 e 16 maggio 2001,[1] e in Italia su Fox Life il 9 e 16 dicembre 2005,[2] nel 2002 la miniserie ha ottenuto una nomination al Production Design Award per la miglior scenografia in una miniserie televisiva.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Una biografia piuttosto libera di Marilyn Monroe, arricchita da una serie di reali aneddoti sulla sua vita con accenni alla sua infanzia e al precocissimo matrimonio con James Dougherty, proseguendo con l'incontro col fotografo Otto Ose, il suo contratto con la 20th Century Fox, il rapporto con la madre, i licenziosi triangoli amorosi con Cass ed Edward G. Robinson Jr. (Eddie G), e le sue nozze con Joe DiMaggio e Arthur Miller. Ma anche la sua devastante insicurezza emotiva, che la porterà ad una tragica quando misteriosa fine.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) "Griffin Dunne Acts Up In 'Blonde'", CBS News, 10 maggio 2001. URL consultato il 21 dicembre 2013.
  2. ^ "Stelle intramontabili - A dicembre due miniserie per Marilyn e Audrey", Film.it, 19 maggio 2005. URL consultato il 21 dicembre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione