Blender Game Engine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
componente Blender Game Engine
La creazione di un racing game col Blender Game Engine
La creazione di un racing game col Blender Game Engine
Sviluppatore Blender Foundation
Ultima versione 2.69 (31 ottobre 2013; 11 mesi fa[1])
Sistema operativo Multipiattaforma
Linguaggio C
C++
Python
Genere Computer grafica 3D
Licenza GNU General Public License v2 o posteriore
Sito web www.blender.org

Il Blender Game Engine è un componente di Blender, una suite completa di produzione 3D gratuita e open-source, utilizzato per la creazione di contenuti interattivi in tempo reale. Questo motore di gioco è stato scritto da zero in C++ come componente sostanzialmente indipendente, e include il supporto per funzionalità quali lo scripting Python e il suono OpenAL 3D.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Erwin Coumans e Gino van den Bergen svilupparono il Blender Game Engine nel 2000. L'obiettivo era quello di creare un prodotto commerciale e per creare facilmente giochi e altri contenuti interattivi, in modo artist-friendly. Questi giochi possono funzionare sia come applicazioni stand-alone o integrati in una pagina web utilizzando un plugin speciale. Di questo plugin è stato alla fine interrotto lo sviluppo, a causa dell'incapacità della sandbox di Python di mantenere un certo grado di sicurezza. Un altro plugin è apparso negli ultimi tempi e si chiama Burster[2], che consente un gameplay embedded e sicuro sui siti web, con sandboxing e il supporto alla crittografia.

Il codice sorgente della libreria di fisica (SUMO) non è diventato open-source quando lo è divenuto il resto della suite di Blender, ciò ha impedito al motore di gioco di funzionare fino alla versione 2.37a.

Con la versione 2.41 Blender si è presentato una versione che è stata quasi interamente dedicata al motore di gioco. L'audio è supportato da questa versione.

La versione 2.42 ha portato diverse nuove importanti funzionalità, tra cui l'integrazione della libreria Bullet Rigid Body Dynamics.

Un nuovo sistema per l'integrazione di shaders GLSL e la fisica soft bodies è stata aggiunta nella versione 2.48 per contribuire a portare il motore del gioco in linea con i motori di gioco moderni. Come Blender, il motore di gioco utilizza OpenGL, una libreria grafica cross-platform, per comunicare con l'hardware grafico in dotazione al computer.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il motore di gioco di Blender usa un sistema di interfaccia grafica a "mattoni logici" (una combinazione di "sensori", "controller" e "attuatori") per controllare il movimento e la visualizzazione degli oggetti nel motore stesso. Può inoltre essere esteso tramite un insieme di binding Python.

  • Editor di logica munito di interfaccia grafica per definire il comportamento interattivo senza programmazione
  • Rilevamento delle collisioni e simulazione dinamica supportano ora la Bullet Physics Library. Bullet è una libreria open source per il rilevamento delle collisioni e la dinamica dei corpi rigidi sviluppata per PlayStation 3
  • Tipo di oggetti: poliedro convesso, box, sfera, cono, cilindro, capsula, composto e il triangolo statico con modalità automatica di disattivazione
  • Rilevamento delle collisioni discrete per la simulazione dei corpi rigidi
  • Supporto per l'attivazione in-game di vincoli dinamici
  • Pieno supporto per la dinamica del veicolo, comprese le spring reactions, rigidità, smorzamento, l'attrito dei pneumatici, ecc.
  • API per lo scripting Python per il controllo sofisticato e l'intelligenza artificiale, logica di gioco avanzata completamente definita
  • Supporta tutte le modalità di illuminazione OpenGLTM, comprese le trasparnze, le texture animate e con mappa di riflessione
  • Supporto per le modalità multimateriale, multitexture e la sua curvatura, illuminazione per pixel, illuminazione dinamica, modalità di mapping, GLSL vertexPaint fusione delle strutture, ombreggiatura stile cartoon, materiali animati, il supporto per il Normal Mapping e il Parallax Mapping
  • La riproduzione di giochi e contenuti interattivi 3D senza compilazione o pre-elaborazione
  • Audio, utilizzando il toolkit SDL
  • Multi-stratificazione di scene per le interfacce on overlay.

Roadmap futura[modifica | modifica wikitesto]

Ton Roosendaal ha dichiarato che il futuro del Blender Game Engine si integrerà con il suo sistema in Blender come una 'modalità interattiva' per i prototipi di gioco, passeggiate virtuali in ambienti architettonici e simulatori scientifici.

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Giochi degni di nota[modifica | modifica wikitesto]

  • Yo Frankie!
  • Dead Cyborg - un gioco d'avventura sci-fi libera da giocare e basata sulle donazioni.
  • Sintel The Game
  • Boro-Toro - un gioco di puzzle platform a scorrimento laterale. Ha vinto il premio BAFTA 2009 "Ones to Watch" award.[3]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Latest Release Version in Blender. URL consultato il 2013-10-31.
  2. ^ buster una plug-in per Blender.
  3. ^ Ones to Watch Award in 2009 in BAFTA. URL consultato il 2010-03-03.