Banco dei pugni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Banco dei pugni
Logo del programma Banco dei pugni
Titolo originale Hardcore Pawn
Paese USA
Anno Dal 2010
Genere Reality show
Stagioni 8[1]
Puntate 135
Durata 25 min.
Produttore Richard Dominick
Rete originale TruTV
Rete italiana DMAX
Sito web pawndetroit.com/

Banco dei pugni (Hardcore Pawn) è un programma televisivo statunitense che in Italia va in onda su DMAX a partire dal 2012.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il reality show racconta la giornate di lavoro dell'American Jewelry and Loan, il più grande banco dei pegni di Detroit gestito dal fondatore Les Gold e i suoi due figli (Ashley e Seth Gold).

I clienti possono impegnare, riscattare o comprare qualunque oggetto. Il più delle volte è il cliente a proporre un prezzo, con i gestori che ne fanno uno molto più basso. Il cliente può accettare o rifiutare, ma può capitare che alle volte la trattativa degeneri in turpiloquio, o che un cliente dia in escandescenze, e in tal caso è invitato ad abbandonare la struttura, anche con l'uso della forza.

Anche tra i protagonisti si sviluppano continui litigi che seguono canovacci fissi: la figlia Ashley si ribella perché si sente troppo controllata da padre e fratello. Il figlio Seth entra in competizione con la sorella e sfida il padre a continue innovazioni. Il padre Les si considera il migliore gestore dell'attività e rimane perennemente deluso perché i figli non agiscono col suo tatto e non ottengono i risultati che lui si aspetta.

Cast[modifica | modifica wikitesto]

  • Les Gold: è il proprietario dell'American Jewelry and Loan e padre della famiglia Gold. Suo padre e suo nonno gestivano un altro banco dei pegni, il Sam's Loan, che venne chiuso quando lui era ragazzo a seguito di una sparatoria in cui proprio suo padre perse la vita. Contratta coi clienti usando tre modalità: di solito si comporta da freddo uomo d'affari offrendo il meno possibile per gli oggetti che gli vengono proposti. Qualche volta va incontro ai clienti che raccontano una storia toccante, offrendo loro un poco di più di quanto gli converrebbe. Infine, quando trova un interessante oggetto da collezionismo, non si lascia sfuggire l'affare senza badare a spese. Coi figli e i dipendenti ha di solito uno stile paternalistico. Ogni tanto ha degli scatti di ira che portano al licenziamento di qualche malcapitato dipendente. Afferma di volere rendere autonomi Seth e Ashley nel gestire gli affari in vista di quando si ritirerà dal lavoro. È perennemente insoddisfatto delle loro prestazioni e deve spesso conciliare la rivalità tra i giovani. Consiglia a tutti diplomazia e fermezza nel trattare gli affari ma lui stesso si lascia andare a qualche furiosa litigata con i clienti petulanti. Di tanto in tanto rimarca il fatto di essere l'artefice e il proprietario dell'attività e colui al quale spettano le decisioni definitive. Doppiato da Paolo Marchese.
  • Lily Gold: moglie di Les e madre della famiglia Gold. All'interno del negozio gestisce il lavoro d'ufficio. Doppiata da Aurora Cancian
  • Ashley Gold: è la figlia maggiore di Lily e Les. A causa dei continui litigi con il fratello Seth gestisce solo la compravendita di gioielleria. Racconta di essersi allontanata dal negozio alcuni anni per formarsi una famiglia e durante quel periodo il fratello ha preso il sopravvento. Sembra che abbia avuto due figli. È soprannominata "la stronza" da gran parte delle dipendenti donne del negozio. Soffre per il fatto di non essere apprezzata da padre e fratello come a lei sembra di meritare. Doppiata da Emanuela d'Amico.
  • Seth Gold: è il figlio minore di Les e Lily. Ha assunto una posizione predominante quando Ashley era assente ma rimane in competizione con lei. Cerca di imitare il padre e di superarlo portando innovazioni, non sempre apprezzate, al negozio. In seguito ai litigi con la sorella gestisce di solito gli oggetti diversi dai gioielli. Doppiato da Simone Crisari.
  • Rich Pyle: è un dipendente dell'American Jewelry and Loan da più di vent'anni e molto amico della famiglia Gold. Grazie alla sua esperienza nel settore si occupa un po' di tutto e, in alcune situazioni, sembra che Les riponga maggiore fiducia in lui che nei figli. Nella quinta stagione, tuttavia, viene inaspettatamente licenziato da Les per dare un esempio agli altri dipendenti, a causa di un suo presunto errore. Tornerà dalla prima puntata della 7° stagione. Doppiato da Marco de Risi
  • Amber: è un'amica di Ashley che lavora in ufficio ai computer e agli sportelli dei pegni, dove compra o restituisce la merce e prende i soldi delle vendite.
  • Billy: è il più vecchio dipendente del negozio, intenditore d'oro. Si occupa principalmente di comprare e vendere oro e pulire le vetrine. Lavora nel banco dei pegni da più di trent'anni.
  • Joel: è l'enorme addetto alla sicurezza che, oltre a occuparsi dei visitatori infuriati, aiuta i clienti a trasportare le merci pesanti.
  • Rodney: è un uomo che lavora in oreficeria con Bill e Ashley e aiuta nella sala vendite.
  • Robo: è il capo della sicurezza del negozio. Dal quarto episodio della prima stagione non viene più fatto vedere.
  • Bobby J: è un dipendente del negozio addetto alla vendita online. Si occupa anche di aiutare Seth negli affari. Doppiato da Mirko Mazzanti (1°voce) Roberto Certomà (2° voce)
  • Felix: è un uomo della sicurezza che si occupa dei clienti infuriati insieme a Joel.
  • Justin: è un dipendente del negozio. Appare poche volte nel programma. Viene licenziato per aver forzato la porta del magazzino di Les.
  • Darren McCarty: era un mito dell'hockey fin da quando era giovane. Viene assunto da Les e Seth perché era una star dello sport e quindi ora lavora all'American Jewelry and Loan.
  • James: un dipendente del negozio che appare poche volte. Viene licenziato da Les per aver rotto una playstation in pegno e per aver dato un pugno alla porta del magazzino.
  • Tressa: una ragazza che viene assunta da Ashley ma licenziata subito per un suo errore. Riappare poi in un episodio dove avrà un litigio con Ashley.
  • John: è un addetto alle vendite online. Per un suo errore Les ordina a Seth di licenziarlo. Seth invece si limita a dirgli di non fare più errori. Ma alla fine si dimette da solo.
  • Dennis: è un dipendente del negozio che si intende di sport e aiuta Les negli affari.
  • Brian: è un dipendente che lavora dietro gli sportelli dei pegni.
  • Swift: è un dipendente che si occupa di prendere e restituire gli oggetti in pegno.
  • Tiffany: è una dipendente che lavora con Brian e Amber dietro gli sportelli dei pegni.
  • Steave: è il dipendente più giovane dell' American Jewelry and loan. Si comporta in modo sgarbato quando un cliente arrabbiato lo insulta. Lui lavora come commesso nel negozio.
  • Nick: era un vecchio dipendente di Les. Ora non lavora più nell' American Jewelry and loan. Appare nel terzo episodio della quinta stagione intento a litigare con Les per dei gioielli di valore.
  • Huck: è un addetto alla sicurezza del negozio insieme a Robo, Joel e Felix.
  • Anta: è una giovane dipendente che si occupa dei pegni insieme ad Amber.
  • Matt: è un dipendente che appare pochissime volte nel programma. Lui lavora in magazzino con gli altri ragazzi.
  • Drima: è una dipendente che si occupa dei pegni e delle vendite. Les farà gestire a lei il nuovo negozio a causa dei litigi tra Ashley e Seth.
  • Ric: è un uomo enorme che si occupa dei computer. Nel programma TV, Les gli fa provare tutte le cose strane che portano i clienti.
  • April: è una ragazza che lavora dietro gli sportelli dei pegni insieme a Tiffany.
  • Randy: è il dipendente che gestisce il magazzino. Lui controlla che i ragazzi addetti all'elettronica svolgano il loro lavoro.
  • ERJ: è un ragazzo addetto ai computer e ai videogiochi.

Puntate[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 10 2010 2012
Seconda stagione 8 2010-2011 2012
Terza stagione 13 2011 2012
Quarta stagione 10 2011 2013
Quinta stagione 13 2011-2012 2014
Sesta stagione 13 2012 2014
Settima stagione 2013 2014

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Paragoni con Affari di famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Il programma è stato spesso associato al similare Affari di famiglia, anche se il tono del programma è meno leggero e si focalizza maggiormente sugli aspetti umani delle storie, piuttosto che sulla particolarità degli oggetti portati al negozio.[2]

A causa della sua somiglianza con Affari di famiglia (Pawn Stars), Banco dei pugni (Hardcore Pawn) è stato descritto come un semplice programma derivativo e una speculazione commerciale sul successo del programma della famiglia Harrison.[3] Al contrario, Les Gold afferma che il suo show è una vera e cruda rappresentazione di quello che è un vero banco dei pegni, ponendo l'attenzione sulle vicende umane e mostrando persone in reale difficoltà economica.[4]

Secondo Marc Juris di truTV, ogni somiglianza tra i due programmi è casuale. Egli fece anche notare come Hardcore Pawn fosse in realtà già in via di sviluppo da più di un anno, e che due episodi pilota erano stati trasmessi nel dicembre 2009.

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Al lancio del programma, il proprietario Les Gold affermò che ogni storia mostrata nel corso dello show sarebbe stata assolutamente genuina e non creata ad arte da sceneggiatori, produttori o protagonisti della trasmissione. Tuttavia, la giornalista del New York Post Linda Stasi ha messo in dubbio questa affermazione, suggerendo che alcune situazioni potrebbero essere scaturite da un copione scritto.[5]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Durante la festa per il 30º anniversario del negozio, Les annuncia ai figli che intende aprire un nuovo negozio di circa 4 000  e intende farlo gestire a uno di loro due. Ripensandoci dice ai figli che devono decidere loro chi andrà a gestire il nuovo negozio. I figli non mettendosi d'accordo ma litigando non ricevono nessun negozio perché Les lo affiderà a una dipendente.
  • La famiglia Gold gestisce banchi dei pegni da tre generazioni e in una puntata Les porta i figli e la moglie a vedere il vecchio negozio di famiglia, il Sam's Loans, dove ha assistito a una sparatoria in cui è morto suo padre.
  • Nella 4ª stagione Ashley abbandona il negozio a causa della maleducazione di Seth verso di lei, ma poi torna dietro richiesta del padre, convinto che l'attività debba restare una cosa di famiglia.
  • Nella 6ª stagione Rich viene licenziato da Les a causa di un suo errore, avendo perso 1000 dollari. Les gli fa capire che gli errori vengono pagati a caro prezzo.
  • Rich torna dalla prima puntata della 7° stagione, tuttavia però Les lo terrà d'occhio per assicurarsi che non commetta altri errori
  • Nel terzo episodio della prima stagione, una cliente minaccia di morte Les tanto che lui chiama la polizia per spiegare l'accaduto. Dopo aver fatto questo, Les convoca tutti gli addetti alla sicurezza del negozio (Robo, Joel e Felix) rimproverandoli e dicendo loro che avrebbero dovuto fermare quella donna e dicendo testualmente:
« Mio figlio poteva morire! »
  • Nel quarto episodio della prima stagione, Les porta i figli e la moglie in un negozio di armi da fuoco dicendo che la loro famiglia deve essere armata in caso di bisogno.
  • Nel tredicesimo episodio della quinta stagione, Seth litiga con Les per un cambio di regolamento dicendogli che voleva gestire il negozio senza di lui.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Banco dei pugni in Internet Movie Database, IMDb.com Inc.
  2. ^ AJ Marechal e Carole Horst, Family drama and thousands of clients draw millions of eyeballs and a ratings hit for niche net in Variety, 10 aprile 2013. URL consultato il 7 luglio 2013.
  3. ^ James Hibberd, TruTV’s ‘Pawn Stars’ knock-off scores big ratings in Hollywood Reporter, 17 agosto 2010. URL consultato il 24 agosto 2010.
  4. ^ Stacey Harrison, 7 Questions With Les Gold of 'Hardcore Pawn in Channel Guide Magazine, 3 luglio 2012.
  5. ^ Linda Stasi, 'Pawn' spawn: New shop on the block feels the same in New York Post, 16 agosto 2010. URL consultato il 24 agosto 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione