Anticorpi anti-Scl-70

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Gli anticorpi anti-Scl-70, anche chiamati anti-topoisomeasi I dal momento che legano la forma I del relativo enzima[1], sono autoanticorpi diretti verso antigeni nucleari estraibili associati a numerose malattie autoimmuni, ma riscontrabili principalmente nella forma diffusa sclerodermia, con una sensibilità del 28–70%, ma presenti anche nel 10–18% dei casi di sindrome CREST[2]. La presenza di anticorpi anti-Scl-70 è associata ad una forma di sclerodermia severa[3].

La denominazione deriva da sclerodermia e 70 kD, ovvero la dimensione del frammento immunoreattivo estraibile dal più grande antigene, di dimensioni pari a 100–105 kD, che si è rivelato essere la stessa topoisomerasi I[4].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ HH. Guldner, C. Szostecki; HP. Vosberg; HJ. Lakomek; E. Penner; FA. Bautz, Scl 70 autoantibodies from scleroderma patients recognize a 95 kDa protein identified as DNA topoisomerase I. in Chromosoma, vol. 94, nº 2, 1986, pp. 132-8, DOI:10.1007/BF00286991, PMID 2428564.
  2. ^ Table 5-9 in: Mitchell, Richard Sheppard; Kumar, Vinay; Abbas, Abul K.; Fausto, Nelson, Robbins Basic Pathology, Philadelphia, Saunders, 2007, ISBN 1-4160-2973-7. 8th edition.
  3. ^ DJ. de Rooij, LB. Van de Putte; WJ. Habets; WJ. Van Venrooij, Marker antibodies in scleroderma and polymyositis: clinical associations. in Clin Rheumatol, vol. 8, nº 2, giugno 1989, pp. 231-7, DOI:10.1007/BF02030079, PMID 2547546.
  4. ^ Product Name: SCL-70 Antigen. URL consultato l'11 gennaio 2013.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Harrison, Principi di medicina interna, 16ª ed., Milano, McGraw-Hill, 2005, ISBN 88-386-2999-4.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina