Ami Perrin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ami Perrin (... – 1561) è stato uno dei principali oppositori di Giovanni Calvino e rappresentante del libertinismo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era capitano combattente per l'indipendenza di Ginevra contro i Savoia, fu poi sindaco e capo di un partito che venne bandito dai calvinisti con l'accusa di aver tentato un colpo di stato, successivamente morì in esilio.

La sua fazione, raggruppante alcune delle famiglie più potenti ed antiche della città deluse dalle riforme calviniste, venne definita da Calvino libertina perché contraria agli eccessi del rigorismo calvinista.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie