Allan Hobson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
John Allan Hobson

John Allan Hobson (Hartford, 3 giugno 1933) è uno psichiatra statunitense, conosciuto per le sue ricerche sul sonno REM. È professore emerito di Psichiatria alla Harvard Medical School, e professore del dipartimento di Psichiatria presso il Beth Israel Deaconess Medical Center.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Hobson è cresciuto a Hartford, nel Connecticut. Nel 1955 ha ottenuto la sua laurea presso la Wesleyan University. Quattro anni più tardi ha conseguito la sua laurea in medicina presso la Harvard Medical School. Nel 1960 presta servizio come psichiatra presso il Centro di Salute Mentale Massachusetts per un anno. Hobson poi si trasferì in Francia e lavorò come membro speciale presso l'Istituto Nazionale di Salute Mentale del Dipartimento di Fisiologia presso l'Università di Lione.

Al suo rientro negli Stati Uniti, tornò al reparto di psichiatria presso il Centro di Salute Mentale Massachusetts di Boston fino al 1966.

Ha lavorato in numerosi ospedali e laboratori di ricerca nel corso degli anni ed è attualmente il direttore del Laboratorio di Neurofisiologia presso il Massachusetts Mental Health Center.

Ha ricevuto quattro riconoscimenti per i suoi studi:

  • L'ammissione al Medical Society Boylston
  • The Benjamin Rush Gold Medal for Best Scientific Exhibit
  • È Membro onorario della American Psychiatric Association dal 1978.
  • Il premio come eminente scienziato nel 1998 dalla Società di Ricerca per il Sonno

Gli studi[modifica | modifica sorgente]

Il Dottor Hobson è specializzato nel quantificare gli eventi mentali e la correlazione con eventi cerebrali, con particolare riferimento alla veglia, il sonno e il sogno. I suoi studi affermano che i sogni sono creati quando i segnali di energia casuale raggiungono la corteccia cerebrale durante il sonno REM. La corteccia tenta di dare un senso agli input casuali che sta ricevendo, e questa provoca i sogni.

Il Dottor Hobson respinge chiaramente l'idea che ci siano necessariamente significati profondi, non fisiologici, o nascosti nei sogni. Infatti, per lo psichiatra americano Hobson, l'interpretazione dei sogni è una delle balle più grosse che l'uomo avvia inventato per ingannare se stesso. Il suo astio per la psicoanalisi ha in lui radici profonde, forse a causa della mancanza di strumenti efficaci per alleviare le sofferenze dei suoi pazienti, agli inizi della sua carriera, e in particolare del suo primo figlio colpito da gravi danni cerebrali. Per anni ha dimostrato le sue teorie attraverso test di laboratorio con i topi e soggetti umani.

Hobson è attivamente impegnato con quattro gruppi in relazione alle sue ricerche sul sonno neurologico.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Il Dottor Hobson ha pubblicato in America diversi libri che si riferiscono alla salute mentale e alla ricerca sui sogni. Solo alcuni titoli sono reperibili in traduzione italiana, tra i quali:

  • 1986, La macchina dei sogni, Giunti Editore.
  • 2011, Sognare. Una nuova visione mente-cervello, Di Renzo Editore.

Controllo di autorità VIAF: 140322880 LCCN: n79140172