2. Eishockey-Bundesliga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
2. Eishockey-Bundesliga
Sport Ice hockey pictogram.svg Hockey su ghiaccio
Tipo Squadre di club
Federazione IIHF
Paese Germania
Continente Europa
Cadenza annuale
Promozione in Deutsche Eishockey Liga
Sito Internet www.esbg.de
Storia
Fondazione 1973
Soppressione 2013
Ultimo vincitore Bietigheim Steelers Bietigheim Steelers

La 2. Eishockey-Bundesliga è stata la seconda divisione per importanza di hockey su ghiaccio in Germania. Fu organizzata dalla federazione nazionale, la Deutscher Eishockey-Bund. Gli ultimi vincitori furono i Bietigheim Steelers. Dal 2013 essa fu sostituita dalla nuova DEL2.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato fu introdotto nella stagione 1973-1974 come secondo livello professionistico, al di sotto della Eishockey-Bundesliga.

1973-1994[modifica | modifica wikitesto]

Dalla stagione 1973-74 fino al 1980-81 la lega operò in un girone unico, la 2. Bundesliga. Per il campionato 1981-82 invece si optò per una suddivisione territoriale in due gruppi, la 2. Bundesliga Süd (girone sud) e la 2. Bundesliga Nord (girone nord). Solo per la stagione 1982-83 si tornò al girone unico, mentre nelle annate successive fino al 1991-92 si tornò alla formula dei due gironi territoriali. Le prime quattro classificate di ciascun girone affrontavano le ultime due squadre della Bundesliga per guadagnare due posti nella massima serie in un "girone promozione". Dal 1992 al 1994 infine la 2. Bundesliga tornò a disputarsi in un unico girone.

1994-1998[modifica | modifica wikitesto]

Il grande numero di squadre sull'orlo del fallimento in 2. Bundesliga nel 1994 portò allo scioglimento del campionato e alla nascita della nuova Deutsche Eishockey-Liga, campionato a diciotto squadre indipendente dalla Deutscher Eishockey-Bund senza promozioni né retrocessioni. A formare la DEL furono invitate sei squadre provenienti dalla vecchia 2. Bundesliga.

Dopo l'abolizione della 2. Bundesliga la Oberliga assunse il ruolo di principale campionato nazionale organizzato dalla DEB. Per alcune stagioni la dicitura Oberliga fu sostituita con 1. Liga, prima di tornare alla precedente denominaizone.

1998-1999[modifica | modifica wikitesto]

Come principale campionato organizzato dalla DEB nel 1998 fu creato un nuovo campionato, denominato "Bundesliga". La decisione di chiamare il nuovo campionato "Bundesliga" portò ad uno scontro fra la DEB e la DEL, infatti la DEL era dell'opinione di avere il diritto di autodefinirsi Bundesliga, essendo il più importante campionato nazionale. Proprio per questo motivo il logo della DEL presentava anche la scritta 1. Bundesliga al di sotto della sigla. Alla fine fu raggiunto un accordo con la DEB, la quale optò per il nome di 2. Bundesliga.

1999-2013[modifica | modifica wikitesto]

A partire dal 1999 si assistette alla rinascita della 2. Bundesliga, organizzata da un organo della DEB chiamato Eishockeyspielbetriebsgesellschaft (ESBG). Come le squadre della DEL, anche le formazioni di 2. Bundesliga devono sottostare a rigorose normative finanziarie.

Nonostante le intenzioni della federazione, talvolta alcuni club si ritrovano sull'orlo del fallimento e sono costretti a ritirarsi nel corso del campionato, come successo all'EC Bad Nauheim. I Moskitos Essen e gli Eisbären Regensburg si trovarono in stato di insolvenza nell'aprile del 2008, impossibilitate a ripagare i loro debiti. Entrambi i club furono retrocessi dalla 2. Bundesliga, così come i Tölzer Löwen.[1]

A partire dal 2005-2006 sono state ben quattro le squadre capaci di acquisire la licenza per giocare in Deutsche Eishockey-Liga, ovvero gli Straubing Tigers, i Grizzly Adams Wolfsburg, i Kassel Huskies e l'EHC München.

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Campione
1973-74 ESV Kaufbeuren
1974-75 EV Rosenheim
1975-76 Augsburger EV
1976-77 ESV Kaufbeuren
1977-78 Augsburger EV
1978-79 Duisburger SC
1979-80 ESV Kaufbeuren
1980-81 ERC Freiburg
Stagione Sud Nord Campione
1981-82 EHC 70 München Duisburger SC EHC Essen
Stagione Stagione regolare Girone promozione
1982-83 ERC Freiburg ERC Freiburg
Stagione Sud Nord Girone promozione
1983-84 SV Bayreuth Preussen Berlin ECD Iserlohn *
1984-85 SV Bayreuth Preussen Berlin SC Riessersee *
1985-86 Augsburger EV Preussen Berlin Eintracht Frankfurt
1986-87 EHC Freiburg Preussen Berlin Preussen Berlin
1987-88 EHC Freiburg Krefelder EV Preussen Berlin *
1988-89 SV Bayreuth Krefelder EV EHC Freiburg *
1989-90 SV Bayreuth ECD Sauerland EV Landshut *
1990-91 EHC Nürnberg ECD Sauerland ESV Kaufbeuren *
1991-92 Augsburger EV EC Kassel Dynamo Berlin
  • * indica squadre provenienti dalla Bundesliga
Stagione Stagione regolare Play-Off
1992-93 Augsburger EV SB Rosenheim
1993-94 Augsburger EV Augsburger EV
1998-99 ESC Moskitos Essen ESC Moskitos Essen
1999–2000 Düsseldorfer EG Düsseldorfer EG
2000-01 ERC Ingolstadt ERC Ingolstadt
2001-02 ERC Ingolstadt REV Bremerhaven
2002-03 SC Bietigheim-Bissingen EHC Freiburg
2003-04 EHC Wolfsburg EHC Wolfsburg
2004-05 EHC Straubing EV Duisburg
2005-06 REV Bremerhaven EHC Straubing
2006-07 Kassel Huskies EHC Wolfsburg
2007-08 Kassel Huskies Kassel Huskies
2008-09 SC Bietigheim-Bissingen SC Bietigheim-Bissingen
2009-10 SERC Wild Wings EHC München
2010-11 Ravensburg Towerstars Ravensburg Towerstars
2011-12 Landshut Cannibals Landshut Cannibals
2012-13 Bietigheim Steelers Bietigheim Steelers

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) Insolvenz: Zweitligisten ESC Moskitos Essen und Eisbären Regensburg steigen in die Oberliga ab, sportgericht.de, 15 aprile 2008. URL consultato il 12 luglio 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]