Zeta Ophiuchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Zeta Ophiuchi
Runaway-star-zeta-ophiuchi-110125.jpg
Immagine all'infrarosso della NASA che mostra la nube gialla creata dall'onda d'urto della fuggitiva Zeta ophiuchi
Classificazione Stella blu di
sequenza principale
Classe spettrale O9V
Tipo di variabile Gamma Cassiopeiae
Distanza dal Sole 456 anni luce
Costellazione Ofiuco
Coordinate
(all'epoca J2000.0)
Ascensione retta 16h 37m 09,5s
Declinazione -10° 34′ 01,4″
Dati fisici
Raggio medio 8,3[1] R
Massa
Temperatura
superficiale
34000 K[1] (media)
Luminosità
83000 L
Indice di colore (B-V) 0,02
Età stimata 4 milioni di anni
Dati osservativi
Magnitudine app. +2.54
Magnitudine ass. -4,3[3]
Parallasse 8.91 mas
Moto proprio AR: 15.26 mas/anno
Dec: 24.79 mas/anno
Velocità radiale -15 km/s
Nomenclature alternative
13 Oph, HR 6175, BD -10°4350, HD 149757, SAO 160006, FK5 622, HIP 81377.

Coordinate: Carta celeste 16h 37m 09.5s, -10° 34′ 01.4″

Zeta Ophiuchi (ζ Oph, ζ Ophiuchi) è la terza stella più luminosa della costellazione di Ofiuco; si tratta di una stella blu di sequenza principale situata a 456 anni luce dal sistema solare, di magnitudine apparente +2,54[4][5].

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Cercle rouge 100%.svg
Ophiuchus IAU.svg
Posizione della stella nella costellazione dell'Ofiuco.

Zeta Ophiuchi è una stella di tipo spettrale O9V, avente una grande massa, equivalente a quella di 20 soli. Il raggio è 8 volte quello del Sole e con una temperatura superficiale superiore ai 30000 K emana gran parte della sua radiazione nell'ultravioletto; considerando anche questa lunghezza d'onda, la stella è 83 000 volte più luminosa del Sole[1]

La sua luce azzurra è occultata in parte dalla presenza di polvere interstellare che la circonda, e che ne riduce notevolmente la luminosità apparente. Come le stelle della sua classe, espelle materia tramite venti stellari in grande quantità, alla velocità di 1600 km/s[2].

Zeta Ophiuchi è conosciuta anche come stella fuggitiva: si muove infatti nello spazio alla velocità di 87000 km/h e con un'età di circa 3-4 milioni di anni, è all'incirca alla metà del corso della sua vita, che terminerà con l'esplosione in supernova[6][2].

Gli astronomi hanno ipotizzato che in passato la stella faceva parte di un sistema binario, prima che la compagna, una stella ancor più massiccia, esplodesse in supernova e scagliasse Zeta Ophiuchi nello spazio a grande velocità, generando la nube giallastra visibile nell'infrarosso nell'immagine della NASA[7].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Villamariz, M. R.; Herrero, A., Chemical composition of Galactic OB stars. II. The fast rotator ζ Ophiuchi, in Astronomy and Astrophysics, vol. 442, nº 1, ottobre 2005, pp. 263–270.arΧiv:astro-ph/0507400
  2. ^ a b c Zeta Ophiuchi (Stars, Jim Kaler) Archiviato il 9 gennaio 2009 in Internet Archive.
  3. ^ Hipparcos parallaxes of O stars (Schroeder+, 2004)
  4. ^ NaI and CaII interstellar absorption (Welsh+, 2010)
  5. ^ * zet Oph -- Be Star
  6. ^ Tetzlaff, N et al., A catalogue of young runaway Hipparcos stars within 3 kpc from the Sun, in Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, vol. 410, nº 1, gennaio 2011, pp. 190–200, DOI:10.1111/j.1365-2966.2010.17434.x.
  7. ^ Runaway Star Plows Through Space

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni