Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Zaccheo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Zaccheo il pubblicano)
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Zaccheo (disambigua).
San Zaccheo il pubblicano
Gesù invita Zaccheo a scendere dal sicomoro.
Gesù invita Zaccheo a scendere dal sicomoro.
Venerato da Tutte le Chiese che ammettono il culto dei santi
Ricorrenza 20 agosto

Zaccheo (in greco Ζακχαῖος, in ebraico זַכָּי Zakkay; ... – I secolo) è stato un pubblicano, un personaggio di cui si parla nei Vangeli per il suo incontro con Gesù.

Secondo la tradizione, è stato poi il primo vescovo di Cesarea di Palestina[1].

Nei Vangeli[modifica | modifica wikitesto]

Il sicomoro che a Gerico ricorda l'incontro tra Gesù e Zaccheo.

Il Vangelo secondo Luca ci presenta la figura di Zaccheo (19,1-10). Arrivando Gesù a Gerico, Zaccheo desidera vederlo. Essendo piccolo di statura pensa bene di salire su un sicomoro. Quando Gesù giunge sotto l'albero si ferma e dice:

« Zaccheo, scendi subito, perché oggi devo fermarmi a casa tua »   (Luca 19,5)

Zaccheo lo accoglie in casa e si converte, promettendo a Gesù:

« Ecco, Signore, io do la metà dei miei beni ai poveri; e se ho frodato qualcuno, restituisco quattro volte tanto. »   (Luca 19,8)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) James Donaldson (a cura di), Enumeration Ordained by Apostles, in Costituzioni apostoliche, VII cap. 4, Christian Classics Ethereal Library. URL consultato il 20 marzo 2011.
    « Di Cesarea di Palestina il primo fu Zaccheo, che una volta era un pubblicano; dopo di lui fu Cornelio e il terzo Teofilo. »

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Zaccheo, in Santi, beati e testimoni - Enciclopedia dei santi, santiebeati.it.
Controllo di autorità VIAF: (EN3279396 · GND: (DE119383195 · CERL: cnp00554408