Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Yayue

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Yayue (雅乐) indica la musica/danza di corte cinese, scomparsa di fatto con la caduta dell'impero cinese (1911). Alcuni tentativi di ‘ricostruzione' sono stati messi in atto negli anni '60 del secolo scorso a Taiwan e, e negli anni '80 nella Cina popolare.

Storicamente, la tradizione di corte era suddivisa in due ampie categorie: yayue e yanyue. La prima è la musica rituale confuciana e del culto degli antenati imperiali. Yanyue indica invece i repertori conviviali, ufficialmente avversati dall'ideologia confuciana. Sia yayue che yanyue erano tipicamente orchestrali, con organici a volte estremamente numerosi. Secondo lo Yueshu (1101) di Chen Yang, lo yayue del periodo Tang prevedeva fino a 168 musicisti e 128 danzatori; esso era suonato da due ensemble.

L'idea di yayue come musica di corte ha influenzato la creazione delle omologhe tradizioni coreana, nota come aak, e giapponese, nota come gagaku.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Kishibe Shigeo, China: II. Court Traditions (ya-yüeh), in The New Grove Dictionary of Music and Musicians, ed. by Sadie Stanley, London, Macmillan Press, 1980 , vol. 4, pp. 250-253
  • Sestili Daniele, Musica e tradizione in Asia orientale. Gli scenari contemporanei di Cina, Corea e Giappone, Roma, Squilibri, 2010