Wine-Searcher

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wine-Searcher Ltd.
Logo
Stato Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Fondazione 1999 a Londra
Fondata da Martin Brown
Sede principale Auckland, Nuova Zelanda
Settore Internet
Prodotti Motore di ricerca per vini, comparatore prezzi, enciclopedia vitivinicola
Sito web www.wine-searcher.com

Wine-Searcher è un motore di ricerca per vini che nel corso degli anni si è affermato anche come servizio enciclopedico gratuito su tutto ciò che concerne il mondo del vino.

Servizi offerti[modifica | modifica wikitesto]

Ad oggi il sito conta più di 38.000 distributori di vino ed oltre 5,8 milioni di offerte. Nel corso degli anni Wine-Searcher si è sviluppato come enciclopedia del vino con migliaia di articoli su regioni, zone a denominazione di origine controllata, vitigni, ma anche classifiche sui vini più ricercati[1] o più costosi[2] e raccolte dei vini più quotati dai maggiori critici internazionali (ad esempio: Robert M. Parker, Jr., Jancis Robinson, Stephen Tanzer).

Il successo che ha portato Wine-Searcher.com ad essere il sito enoico più visitato al mondo è essenzialmente legato alla possibilità di comparare gratuitamente i prezzi dei vini fra i vari distributori presenti nella rete guidando l’utilizzatore ad un acquisto più consapevole. Ad inizio 2013 il sito può contare su due milioni di visitatori unici ed una media di circa 10 milioni di pagine visitate mensilmente.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Creata nel 1999 a Londra da Martin Brown, la sede è stata successivamente spostata ad Auckland in Nuova Zelanda dove si trova tuttora.

L'azienda ad oggi è composta da circa trenta fra programmatori e specialisti del vino (enologi, sommelier).

Nell'Aprile del 2012 il sito ha lanciato un magazine online gratuito basato su notizie e approfondimenti sul mondo del vino.

Rassegna stampa[modifica | modifica wikitesto]

Sono stati redatti numerosi articoli su Wine-Searcher che ne apprezzano la ricchezza di informazioni ed evidenziano la capacità di garantire una maggiore trasparenza nel mercato del vino: tra essi, quelli di Jancis Robinson[3], Financial Times[4], Chicago Tribune[5], Time (magazine)[6], Forbes (magazine)[7], Los Angeles Times[8].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The top wines searched for last month on Wine-Searcher
  2. ^ The Top 100 Most Searched-For Wines
  3. ^ Jancis Robinson:Hunting wine on the web - le 18 septembre 2010
  4. ^ FT.com: Wine-hunting on the web - 17 Sept. 2010
  5. ^ Chicago Tribune: Wine-searcher.com levels the wine industry playing field - 12 Aout 2010
  6. ^ Time: How to choose the right wine - 18 janvier 2007
  7. ^ Forbes: Wine-Searcher.com
  8. ^ Los Angeles Times: Wine-searcher.com levels the wine industry playing field - 12 août 2010

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]