Weird Dreams

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Weird Dreams
videogioco
Piattaforma Amiga, Atari ST, Commodore 64, MS-DOS
Data di pubblicazione 1989 (C64: 1990)
Genere Avventura dinamica
Tema Horror
Sviluppo Rainbird Software
Pubblicazione Rainbird Software, Microplay
Modalità di gioco giocatore singolo
Periferiche di input tastiera, joystick
Supporto Floppy disk
Requisiti di sistema PC: video CGA, EGA, VGA, Tandy

Weird Dreams è un videogioco di avventura dinamica ambientato nel mondo dei sogni, pubblicato nel 1989 per i computer Amiga, Atari ST, Commodore 64 e MS-DOS da Rainbird Software. Una versione ZX Spectrum fu prevista ma non pubblicata. Prima dell'uscita del gioco, una sua versione modificata venne utilizzata all'interno del programma televisivo britannico per ragazzi Motormouth.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il giocatore interpreta un giovane, Steve, la cui mente, essendo egli sottoposto a un intervento chirurgico sotto anestesia, genera strani e inquietanti sogni (weird dreams, appunto). La partita si svolge per intero all'interno di essi, e per tale motivo è difficile riassumerla in maniera logica: il protagonista attraverserà un luna park infestato da una vespa gigantesca, un deserto estenuante dove i pesci volano e tra le dune saltellano bizzarri mostri simili a canguri, una immensa tastiera di pianoforte con una ballerina obesa che vi salta sopra al ritmo di Čajkovskij e un giardino con rose carnivore e tagliaerba killer. L'ambientazione è horror e di comprensione non immediata. Spiegazioni riguardo allo sviluppo della trama e allo scopo del gioco possono venire fornite da un sostanzioso racconto interno alla scatola originale del prodotto.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Weird Dreams ha visuale bidimensionale di lato con scorrimento orizzontale a scatti. Il giocatore può spostare il personaggio verso destra e sinistra, ma limitatamente a ogni singolo riquadro. Superato uno di questi, potrà ritornarvi solo a seguito dell'uscita da quella parte di gioco, mediante una scena strategica in cui ci si ritrova spesso (la sala degli specchi del luna park) e dalla quale è possibile ripercorrere, eventualmente, la stessa strada.

Si perde una vita ogni qual volta si viene toccati da un qualsiasi nemico; nel corso del gioco sarà possibile recuperarne qualcuna. Il personaggio del giocatore, che indossa costantemente un pigiama a scacchi bianchi e neri, può camminare, saltare, correre, chinarsi e agitare oggetti per combattere. Durante la partita vanno raccolti obbligatoriamente tre oggetti di forma circolare e dall'aspetto metallico, indispensabili per completare il sogno e far risvegliare il paziente.

Non c'è la possibilità di salvare la partita.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi