Vita brevis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vita brevis
Titolo originale Vita brevis
Autore Jostein Gaarder
1ª ed. originale 2000
Genere romanzo
Sottogenere romanzo filosofico
Lingua originale norvegese

Vita brevis è un romanzo filosofico scritto da Jostein Gaarder e pubblicato nel 2000[1].

Trama[modifica | modifica sorgente]

Protagonista del romanzo è Floria Emilia: nome di fantasia per quella che è stata la reale concubina di Sant'Agostino. Il santo, nel tentativo di convertire Floria, le invia una copia delle Confessioni. Vita brevis vuole essere la risposta di Floria, scritta sotto forma di epistola, al suo amato nonché una critica ad alcune affermazioni fatte dal dottore della chiesa. Nell'epistola, Floria parlerà anche di Santa Monica, la madre di Agostino, criticando la sua scelta di allontanare il figlio da Floria stessa[2]

Floria, in particolar modo, contesta il fatto che Sant'Agostino vedesse l'amore provato per lei come un ostacolo ad amare Dio. La donna vuole convincerlo che il tempo passato insieme non sia stato qualcosa di negativo. Il punto cruciale su cui vuole fare riflettere l'autore del romanzo, infatti, è proprio questo: può l'amore per una persona essere un limite all'amore per Dio o l'uno alimenta l'altro?

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Floria Emilia: è la vera protagonista del romanzo, nonché unica voce narrativa. Tutti gli altri personaggi sono descritti da lei. Appare passionale e decisa.

Sant'Agostino: altro protagonista indiretto del racconto. È il destinatario dell'epistola e Floria ha con lui un vero e proprio sfogo che, in alcuni casi, è accompagnato da vera e propria ira.

Santa Monica: la madre di Sant'Agostino viene vista, dalla protagonista, come un intralcio all'amore tra i due. Secondo Floria è corresponsabile delle scelte prese da Agostino.

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tratto da www.tealibri.it
  2. ^ Recensione del libro tratta dal Corriere della Sera

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]