Vincenzo Riccardi di Lantosca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Vincenzo Riccardi di Lantosca (Rio de Janeiro, 9 febbraio 1829Ravenna, 9 agosto 1887) è stato un poeta italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in Sudamerica nel 1829, studiò e si formò a Torino, dove si laureò in Lettere. Svolse principalmente la professione di insegnante nelle scuole superiori e divenne anche provveditore agli studi. Scrisse componimenti poetici e poemetti satirici, influenzato inizialmente dalla poesia di Giovanni Prati, maturò nel corso della propria vita fino ad avvicinarsi al gusto scapigliato e ad anticipare in alcuni aspetti il realismo descrittivo borghese.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Dall'Alpi all'Adriatico (1860)
  • Viaggio nell'ombra (1869)
  • Le isole deserte (1877)
  • Pape Satan Aleppe (1882)
  • Pippetto ossia il regno di Saturno (1886), incompiuto
  • Poesie scelte (1900), raccolta postuma

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità SBN: IT\ICCU\TO0V\064967