Vidomegon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Vidomegon (tradotto in italiano bambine presso qualcuno) è il nome che, in Benin, prendono le bambine di un'età compresa tra cinque e dodici anni[1] affidate dalla famiglia a un tutore.

La degenerazione della pratica tradizionale[modifica | modifica wikitesto]

La pratica tradizionale, che prevedeva un affidamento dei figli ad una comunità allargata con lo scopo di garantirne una migliore educazione e formazione a causa della povertà della famiglia di origine[2] è degenerata a causa del progressivo impoverimento delle famiglie e si è trasformata in una piaga sociale: le bambine vengono praticamente vendute per pochi franchi per diventare manodopera gratuita per le famiglie di adozione.

Una volta adolescenti le ragazze diventano Vinonmegon ("non più presso qualcuno" in italiano)[3] e vengono cacciate dai tutori perché il costo per mantenerle aumenta. Si ritrovano quindi senza legami sociali e senza educazione, con un bagaglio di abusi e l'infanzia negata.

Diffusione e contrasto del fenomeno[modifica | modifica wikitesto]

Questo fenomeno è nato nell'Africa occidentale dove si è diffuso particolarmente.[4]. Nel 2009 è stato pubblicato in Francia e in Italia un reportage di fotografie scattate da Alessia Capasso nel 2008 sull'attuale situazione del Vidomegon in Benin.[5] Alcuni progetti di lotta alla tratta delle vidomegon e per il recupero delle bambine sono portati avanti dal Governo del Benin con la collaborazione dell'UNHCR[6] e da varie associazioni laiche e religiose.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Eugeen Verhellen, Monitoring Children's Rights, 1996, Martinus Nijhoff Publishers, pp. 761 (consultabile anche online)
  2. ^ Sandro Calvani, Martina Melis, Gli schiavi parlano e i padroni confermano, 1999, Alezio, Manni Editori ISBN 88-8176-107-6 (consultabile anche online)
  3. ^ Edizione napoletana della Repubblica del 22 ottobre 2012
  4. ^ Elisabetta Patera, Vidomegon, bambine nel mercato di Dantokpa, 10 febbraio 2010, Napoli, la Repubblica (consultabile anche online)
  5. ^ Vidomegon: vivere l’infanzia nel mercato di Dantokpa, mpnews.it. URL consultato il 21 ottobre 2012.
  6. ^ Refworld - 2005 Findings on the Worst Forms of Child Labor - Benin[collegamento interrotto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]