Vela ai Giochi della XXX Olimpiade - 470 maschile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bandiera olimpica Sailing pictogram.svg
470 maschile
Londra 2012
470 dinghy.svg
470
Informazioni generali
Luogo Weymouth e Isle of Portland
Periodo 2 - 10 agosto 2012
Partecipanti 54 da 27 nazioni
Podio
Medaglia d'oro Mathew Belcher
Malcolm Page
Australia Australia
Medaglia d'argento Luke Patience
Stuart Bithell
Regno Unito Regno Unito
Medaglia di bronzo Lucas Calabrese
Juan de la Fuente
Argentina Argentina
Edizione precedente e successiva
Pechino 2008 Rio de Janeiro 2016
Vela a
Londra 2012
Sailing pictogram.svg
RS:X uomini donne
470 uomini donne
Finn   uomini  
Laser uomini donne
Star uomini
Elliott 6m donne
49er misti

Le gare di vela della classe 470 maschile dei giochi olimpici di Londra 2012 si sono svolte dal 2 al 6 agosto 2012 presso Weymouth e Isle of Portland[1].

Le gare[modifica | modifica wikitesto]

La competizione consiste in una gara di tipo fleet racing. 10 gare costituiscono la prima fase. Il peggior risultato per ciascun equipaggio viene ignorato. Al termine delle prime dieci regate, i migliori dieci classificati si qualificano per la gara di medal race. I punteggi nella gara di medal race valgono doppio e vengono sommati ai punteggi ottenuti nelle dieci regate della prima fase[2].

Programma[modifica | modifica wikitesto]

Tutti gli orari sono British Summer Time (UTC+1)

Data[3] Ora Turno
Giovedì, 2 agosto 2012 13:00 Gara 1 e 2
Venerdì, 3 agosto 2012 13:00 Gara 3 e 4
Sabato, 4 agosto 2012 13:00 Gara 5 e 6
Lunedì, 6 agosto 2012 13:00 Gara 7 e 8
Martedì, 7 agosto 2012 13:00 Gara 9 e 10
Venerdì, 10 agosto 2012 12:00 Medal Race

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

I punti sono assegnati in base alla posizione di arrivo nelle singole gare (1 per il primo, 2 per il secondo, ecc.). Il punteggio totale è la somma delle varie gare, e vince chi ha meno punti. Se un velista viene squalificato o non partecipa alla gara gli vengono assegnati 28 punti (essendoci 27 barche in gara).

Le abbreviazioni utilizzate sono le seguenti:

  • OCS – On course side (partenza irregolare)
  • DSQ – Squalificato
  • DNF – Non termina la gara
  • DNS – Non partito
Posizione Nome Gara Punti
1[4] 2[5] 3[6] 4[7] 5[8] 6[9] 7[10] 8[11] 9[12] 10[13] M[14] Tot Net
Gold medal icon.svg Australia Mathew Belcher e
Malcolm Page (AUS)
3 9 2 1 1 1 3 5 1 1 4 31 22
Silver medal icon.svg Regno Unito Luke Patience e
Stuart Bithell (GBR)
2 1 4 2 3 4 1 6 3 2 8 36 30
Bronze medal icon.svg Argentina Lucas Calabrese e
Juan de la Fuente (ARG)
5 24 3 9 17 8 2 2 5 6 6 87 63
4 Italia Gabrio Zandonà e
Pietro Zucchetti (ITA)
6 26 1 8 6 13 8 4 11 3 12 98 72
5 Nuova Zelanda Paul Snow-Hansen e
Jason Saunders (NZL)
28
DSQ
3 5 4 16 3 7 9 13 12 14 114 86
6 Croazia Šime Fantela e
Igor Marenić (CRO)
28
DSQ
13 9 10 8 5 15 1 2 22 2 115 87
7 Francia Pierre Leboucher e
Vincent Garos (FRA)
9 10 11 6 10 2 19 11 4 11 16 109 90
8 Portogallo Alvaro Marinho e
Miguel Nunes (POR)
12 2 16 5 11 7 17 3 10 28
OCS
10 121 93
9 Austria Matthias Schmid e
Florian Reichstädter (AUT)
1 4 7 19 4 16 24 10 14 14 18 131 107
10 Svezia Anton Dahlberg e
Sebastian Östling (SWE)
4 6 8 14 13 9 14 24 22 13 20 147 123
11 Spagna Onán Barreiros e
Aarón Sarmiento (ESP)
7 8 12 27 24 6 10 13 15 9 EL 131 104
12 Paesi Bassi Sven Coster e
Kalle Coster (NED)
8 5 19 7 21 24 9 22 6 8 EL 129 105
13 Germania Ferdinand Gerz e
Patrick Follmann (GER)
13 17 13 16 9 10 11 14 9 10 EL 122 105
14 Stati Uniti Stuart McNay e
Graham Biehl (USA)
15 22 10 3 23 23 6 18 7 4 EL 131 108
15 Israele Gideon Kliger e
Eran Sela (ISR)
17 11 17 11 2 14 5 12 28
OCS
23 EL 140 112
16 Svizzera Yannick Brauchli e
Romuald Hausser (SUI)
11 16 18 22 14 12 12 7 23 7 EL 142 119
17 Russia Maksim Šeremet'ev e
Michail Šeremet'ev (RUS)
21 18 14 13 5 20 4 25 18 17 EL 155 130
18 Giappone Ryunosuke Harada e
Yugo Yoshida (JPN)
19 12 25 12 7 11 21 17 17 15 EL 156 131
19 Grecia Panagiotis Kampouridis e
Efstathios Papadopoulos (GRE)
14 7 20 15 18 28
DSQ
27 19 8 20 EL 176 148
20 Cina Wang Weidong e
Deng Daokun (CHN)
20 15 6 26 27 17 22 26 12 16 EL 187 160
21 Finlandia Joonas Lindgren e
Niklas Lindgren (FIN)
22 19 22 17 12 15 26 21 21 18 EL 193 167
22 Corea del Sud Park Gun-Woo e
Cho Sung-Min (KOR)
23 14 15 24 20 25 20 8 24 21 EL 194 169
23 Irlanda Ger Owens e
Scott Flanigan (IRL)
16 25 24 25 15 22 25 27 16 5 EL 200 173
24 Turchia Deniz Çinar e
Ates Çinar (TUR)
10 23 26 18 22 21 23 16 19 26 EL 204 178
25 Canada Luke Ramsay e
Mike Leigh (CAN)
24 20 21 21 19 19 16 20 26 19 EL 205 179
26 Sudafrica Jim Asenathi e
Roger Hudson (RSA)
18 27 27 20 26 26 13 15 25 24 EL 221 194
27 Cile Benjamin Grez e
Diego González (CHI)
25 21 23 23 25 18 18 23 20 25 EL 221 196

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sailing. About, in london2012.com (archiviato dall'url originale il 4 settembre 2012).
  2. ^ (EN) Sailing. Men's 470. Competition format, in london2012.com. URL consultato il 4 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 5 aprile 2013).
  3. ^ (EN) Sailing. Men's 470. Timetable, in london2012.com. URL consultato il 4 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 7 aprile 2013).
  4. ^ Men's 470 Race 1[collegamento interrotto], london2012.com. URL consultato il 5 marzo 2013.
  5. ^ Men's 470 Race 2[collegamento interrotto], london2012.com. URL consultato il 5 marzo 2013.
  6. ^ Men's 470 Race 3[collegamento interrotto], london2012.com. URL consultato il 5 marzo 2013.
  7. ^ Men's 470 Race 4[collegamento interrotto], london2012.com. URL consultato il 5 marzo 2013.
  8. ^ Men's 470 Race 5[collegamento interrotto], london2012.com. URL consultato il 5 marzo 2013.
  9. ^ Men's 470 Race 6[collegamento interrotto], london2012.com. URL consultato il 5 marzo 2013.
  10. ^ Men's 470 Race 7[collegamento interrotto], london2012.com. URL consultato il 5 marzo 2013.
  11. ^ Men's 470 Race 8[collegamento interrotto], london2012.com. URL consultato il 5 marzo 2013.
  12. ^ Men's 470 Race 9[collegamento interrotto], london2012.com. URL consultato il 5 marzo 2013.
  13. ^ Men's 470 Race 10[collegamento interrotto], london2012.com. URL consultato il 5 marzo 2013.
  14. ^ Men's 470 Medal Race[collegamento interrotto], london2012.com. URL consultato il 5 marzo 2013.