Vadim Ivanovič Jusov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vadim Ivanovič Jusov - 20 aprile 1929
Professione direttore della fotografia
Premi Golden Osella 1988
Nika 1992
Nika 1993
Premi alla carriera Brothers Manaki 2004

Vadim Ivanovič Jusov (Вадим Иванович Юсов; Klavdino, 20 aprile 1929Mosca, 23 agosto 2013) è stato un direttore della fotografia russo e professore al Gerasimov Institute of Cinematography.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ha studiato presso l'istituto VGIK di Mosca (prestigiosa scuola del cinema russo) diplomandosi nel 1954. Direttore della fotografia capo ai Mosfil'm Studios russi dal 1957 al 1999, è conosciuto principalmente per le sue collaborazioni con Andrej Tarkovskij in Il rullo compressore e il violino (1961), L'infanzia di Ivan (1962), Andrej Rublëv (1966) e Solaris (1972), e per la collaborazione con Georgij Danelija in A zonzo per Mosca (1964).

La sua conoscenza dell'uso del bianco e nero gli ha permesso di distinguersi per la qualità dei prodotti cinematografici in cui ha collaborato, e si ha ragione di credere che il suo lavoro abbia portato spesso a quelle forme espressive che vengono chiamare opere d'arte. Ha inoltre collaborato all'invenzione di molti escamotage che hanno permesso di usare la macchina da presa in modi fino al suo arrivo inusitati.

Ha vinto il premio Nika nel 1992 per Pasport e nel 1993 per Prorva, e vi è stato nominato nel 1989 per Čërnyj monach.

Ha vinto il Golden Osella al Festival di Venezia nel 1988 sempre per Čërnyj monach di Ivan Dychovičnyj.

Ha vinto il premio alla carriera al Brothers Manaki International Film Festival del 2004.

È stato membro della giuria a Festival di Cannes nel 1984 e al quarantacinquesimo Berlino Film Festival nel 1995.

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie