Università libera di Polonia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Università libera di Polonia
Wolna Wszechnica Polska
Wolna Wszechnica Polska ul. Banacha w Warszawie.jpg
L'edificio dove era ospitata l'università in ulica Banach
Ubicazione
StatoPolonia Polonia
CittàVarsavia
Dati generali
Fondazione1918
Tipoprivata
Mappa di localizzazione
Targa commemorativa sull'edificio in via Banach

L'Università libera di Polonia (in polacco Wolna Wszechnica Polska), fondata nel 1918 a Varsavia, fu una scuola privata di alta formazione con differenti dipartimenti: matematica e scienze naturali, umanistiche, scienze politiche e pedagogia sociale.

Dal 1929, i suoi titoli erano equivalenti a quelli di una università.

Negli anni 1919-1939 l'istituzione impiega 70-80 professori. Nell'anno accademico 1938-1939 ha istruito circa 3000 studenti. L'università ha condotto corsi clandestini durante l'occupazione nazista, ma dopo la guerra, le sue attività non sono state più riprese.

L'università è stata sciolta nel 1952.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Si ispira all'Università volante (in polacco Uniwersytet Latający, meno spesso tradotta come "Università Mobile"), che è stata una università fuorilegge in Polonia, che permetteva di studiare nonostante le repressioni russe seguenti alla rivolta polacca (1863-1865). Essa è rimasta attiva dal 1885 al 1905 e nuovamente dal 1977 al 1981.

Intorno al 1905–1906 l'Università volante polacca è stata autorizzata[1] ad avviare attività legali, ed è stata trasformata in Società di corsi di scienze (Towarzystwo Kursów Naukowych),.[2] come una divisione polacca, anticipando la prossima guerra, ed ha cercato di convincere i polacchi ad aderire alla loro causa.[3] Intorno al 1918–1919, dopo che la Polonia ha riacquistato l'indipendenza (come Seconda Repubblica di Polonia), dal ramo della Università volante con sede a Łódź (fondato nel 1927), l'Associazione è stata trasformata in una Università privata, l'Università libera di Polonia (Wolna Wszechnica Polska).[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dall'Impero Russo che ancora controllava la maggior parte della Polonia attuale (il Regno del Congresso).
  2. ^ a b Norman Davies, God's Playground: A History of Poland, Columbia University Press, 1982, ISBN 0-231-05352-5, Google Print, p. 235.
  3. ^ David Palfreyman (ed.), Ted Tapperm, Understanding Mass Higher Education, Routledge (UK), 2004, ISBN 0-415-35491-9, Google Print, pp. 141–142.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN312549423 · BNF (FRcb11723862d (data) · WorldCat Identities (ENviaf-312549423