Università federale di Minas Gerais

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Università Federale di Minas Gerais
Logo UFMG.png
Ubicazione
StatoBrasile Brasile
CittàBelo Horizonte e Montes Claros
Dati generali
MottoIncipit Vita Nova
Fondazione1927
Tipopubblica
RettoreJaime Arturo Ramírez
Studenti48 949 (2 015)[1]
Sito web
Università Minas Gerais, Facoltà di Giurisprudenza

L'Università Federale di Minas Gerais (UFMG) è una università statale brasiliana con sede a Belo Horizonte, Minas Gerais. È la più grande università dello stato di Minas Gerais e oltre ai campi a Belo Horizonte, ha un campus nella città di Montes Claros.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima istituzione di istruzione superiore di Minas Gerais è stata la Scuola di Farmacia, fondata a Ouro Preto (allora capitale dello stato) nel 1839. Nel 1875, è stata creata la Scuola di Miniere e nel 1892, già nel periodo repubblicano, viene fondata anche la Facoltà di Giurisprudenza. Nel 1898, dopo il trasferimento della capitale a Belo Horizonte, la Facoltà di Giurisprudenza viene anche trasferita. Nel 1907, è stata creata la Scuola Libera di Odontoiatria e, quattro anni più tardi, la Facoltà di Medicina e la Scuola di Ingegneria.

L'Università di Minas Gerais è stata fondata nel 1927 dall'unione delle Facoltà di Giurisprudenza, Scuola Libera di Odontoiatria, Facoltà di Medicina e Scuola di Ingegneria. All'inizio, si trattava di una istituzione privata sovvenzionata dallo Stato. Nel 1949, è diventata una istituzione federale e ha acquistato una vasta area nel quartiere Pampulha, dove si localizza il Campus Pampulha. Il nome attuale (Università Federale di Minas Gerais) è stato adottato solo nel 1969.[2]

Facoltà, istituti e scuole[modifica | modifica wikitesto]

L'UFMG si articola in venti facoltà, istituti e scuole[3]:

  • Facoltà di Educazione
  • Facoltà di Farmacia
  • Facoltà di Filosofia e Scienze Umane
  • Facoltá di Giurisprudenza
  • Facoltà di Lettere
  • Facoltà di Medicina
  • Facoltà di Odontoiatria
  • Facoltà di Scienze Economiche
  • Istituto di Geoscienze
  • Istituto di Scienze Agrarie
  • Istituto di Scienze Biologiche
  • Istituto di Scienze Esatte
  • Scuola di Architettura
  • Scuola di Belle Arti
  • Scuola di Educazione Fisica, Fisioterapia e Terapia Occupazionale
  • Scuola di Infermieristica
  • Scuola di Ingegneria
  • Scuola di Medicina Veterinaria
  • Scuola di Musica
  • Scuola di Scienze dell'Informazione

Attività culturale[modifica | modifica wikitesto]

Spazi culturali[modifica | modifica wikitesto]

L'Università possiede i seguenti spazi culturali:[4]

Centro Culturale UFMG[modifica | modifica wikitesto]

Il Centro Culturale UFMG si trova nel primo edificio costruito nell'ipercentro di Belo Horizonte, eretto nel 1906. È un centro di arte e cultura che svolge attività nell'ambito della poesia, musica, teatro, danza, cinema, fotografia, letteratura.[5]

Conservatorio UFMG[modifica | modifica wikitesto]

Il Conservatorio della Scuola di Musica dell'UFMG ha un'agenda intensa, con grande varietà di spettacoli musicali, corsi, mostre e presentazioni di libri. Si trova nel centro di Belo Horizonte.[6]

Rete di Musei UFMG[modifica | modifica wikitesto]

L'UFMG conta con una rete di musei e spazi di scienza e cultura vincolati alle sue facoltà, istituti e scuole. In questi musei, aperti al pubblico, possono essere visti oggetti, documenti e fotografie che raccontano una parte della traiettoria dell'Università.[7]

Spazio della Conoscenza UFMG[modifica | modifica wikitesto]

Lo Spazio della Conoscenza UFMG incoraggia l'esercizio di un occhio critico sulla produzione della conoscenza attraverso la combinazione di cultura, scienza e arte. La sua programmazione diversificata comprende mostre, corsi, workshops e dibattiti. Parte del Circuito Culturale Piazza della Libertà, lo Spazio della Conoscenza UFMG è il risultato di una collaborazione tra l'UFMG e il governo dello stato di Minas Gerais.[8]

Stazione Ecologica dell'UFMG[modifica | modifica wikitesto]

La Stazione Ecologica dell'UFMG è una delle zone dedicate alla conservazione delle aree verdi a Belo Horizonte ed è aperta al pubblico. Situata nel Campus Pampulha, la stazione offre workshops, conferenze ed escursioni.[9]

Progetti culturali[modifica | modifica wikitesto]

L'UFMG organizza una serie di progetti con scopo culturale anche fuori dei propri spazi:[10]

Mercoledì Dodici e Trenta[modifica | modifica wikitesto]

Durante il semestre accademico, tutti i mercoledì alle ore 12:30, il pubblico universitario può godere di spettacoli gratuiti di musica, danza, teatro e altre espressioni artistiche nella piazza di servizi del Campus Pampulha.[11]

Festival Estivo[modifica | modifica wikitesto]

Il Festival Estivo dell'UFMG offre attività culturali, corsi, workshops, conferenze e dibattiti interdisciplinari nel periodo anteriore al Carnevale.[12]

Festival Invernale[modifica | modifica wikitesto]

Il Festival Invernale dell'UFMG offre attività culturali, corsi, workshops, conferenze e dibattiti interdisciplinari nel mese di luglio.[13] Realizzato sin dal 1967, è considerato uno dei più importanti e tradizionali eventi culturali del Brasile.[14]

Rettori[modifica | modifica wikitesto]

Rettori dell'Università dal 1927 al 2017[15]:

  • Francisco Mendes Pimentel (1927 - 1930)
  • Lúcio José dos Santos (1931 - 1933)
  • Otaviano Ribeiro de Almeida (1933 - 1934) (1935 - 1937)
  • Francisco José de Almeida Brant (1937 - 1941)
  • Mário Casassanta (1930 - 1931) (1941 - 1944)
  • Alcindo da Silva Vieira (1944 - 1945)
  • Manoel Pires de Carvalho e Albuquerque (1946 - 1949)
  • Otávio Coelho de Magalhães (1949 - 1952)
  • Pedro Paulo Penido (1952 - 1955) (1958 - 1960)
  • Lincoln Prates (1955 - 1958)
  • Orlando Magalhães Carvalho (1961 - 1964)
  • Aluísio Pimenta (1964 - 1967)
  • Gérson de Britto Melo Boson (1967 - 1969)
  • Marcelo de Vasconcelos Coelho (1969 - 1973)
  • Eduardo Osório Cisalpino (1974 - 1978)
  • Celso de Vasconcelos Pinheiro (1978 - 1982)
  • José Henrique Santos (1982 - 1986)
  • Cid Veloso (1986 - 1990)
  • Vanessa Guimarães Pinto (1990 - 1994)
  • Tomaz Aroldo da Mota Santos (1994 - 1998)
  • Francisco César de Sá Barreto (1998 - 2002)
  • Ana Lúcia Almeida Gazzola (2002 - 2006)
  • Ronaldo Tadêu Pena (2006 - 2010)
  • Clélio Campolina Diniz (2010 - 2014)
  • Jaime Arturo Ramírez (2014 - )

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN148913239 · ISNI: (EN0000 0001 2181 4888 · BNF: (FRcb120470150 (data)