Traveler's cheque

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il traveler's cheque ("assegno turistico") – anche noto come traveller's cheque, traveller's check o traveler's check – è una particolare tipologia di assegni che permette al turista di avere con sé la somma di denaro che desidera senza la paura di perdere i soldi oppure di essere derubato, essendo questi totalmente rimborsabili. All'atto dell'acquisto, presso le banche o gli uffici finanziari emittenti, viene richiesto di apporre una firma sugli assegni; una seconda firma verrà richiesta nel momento della trasformazione dei traveler's cheque in contanti.

I traveler's cheques vengono emessi o rilasciati da enti finanziari ed istituti di credito tra i più diffusi per emissione e famosi al mondo: tra questi, ricordiamo che quelli della società American Express, nati nel 1891, furono il primo strumento prepagato della storia emesso in larga scala.[1] Anni dopo, anche altri istituti di credito ed enti finanziari, come ad esempio Mastercard, Visa e Citigroup, iniziarono a commercializzare questa tipologia di prodotto.

Durante il XX secolo i traveler's cheques sono stati uno dei mezzi di credito più usato dai viaggiatori verso paesi esteri in quanto gli utenti erano garantiti anche nel caso i cheques fossero stati rubati o persi. Tuttavia il loro uso è in continuo declino sin dagli anni '90 del XX secolo, da quando cioè sono diventate universalmente fruibili una varietà di alternative più convenienti, come carte di credito, carte di debito e bancomat automatizzati, tutti mezzi di pagamento più facili da utilizzare per i viaggiatori. Così i cheques dei viaggiatori non sono più ampiamente accettati e non possono essere facilmente pagati, anche presso le banche che li rilasciano. Altri fattori che hanno portato ad un continuo calo del loro uso da parte dei viaggiatori includono le spese applicate dall'emittente e dall'agente, nonché il tasso di cambio meno favorito comunemente utilizzato sui controlli dei viaggiatori, in particolare rispetto a quelli relativi alle transazioni con carta di credito.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Host With The Most, Time Magazine, 9 April 1956 issue

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4140455-5
Economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia