Tracy K. Smith

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Tracy K. Smith nel 2012

Tracy K. Smith (Falmouth, 16 aprile 1972) è una poetessa statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Tracy K. Smith nasce il 16 aprile 1972 a Falmouth, nel Massachusetts, la più giovane di 5 figli e cresce a Fairfield, in California[1].

Dopo aver ottenuto un B.A. nel 1994 all'Università di Harvard e un M.F.A. in scrittura creativa alla Columbia University tre anni dopo, dal 1997 al 1999 è borsista (Stegner Fellow) all'Università di Stanford[2].

Esordisce nel 2003 con la raccolta di liriche The Body’s Question alla quale fanno seguito altre 3 collezioni di poesie: Duende nel 2007, Life on Mars nel 2011 e Wade in the Water nel 2018 oltre a un'opera autobiografica, Ordinary Light nel 2015[3].

Insegnante di scrittura creativa all'Università di Princeton[4], tra i numerosi riconoscimenti ottenuti si segnala il Premio Pulitzer per la poesia del 2012 per la raccolta poetica Life on Mars[5].

Nominata XXII Poetessa laureata degli Stati Uniti nel giugno del 2017[6], vive nel New Jersey con il marito e i tre figli[7].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Poesia[modifica | modifica wikitesto]

  • «Nuova Poesia Americana. Volume I», personale selezione di poesie nella traduzione di Damiano Abeni. Firenze, Black Coffee, 2019, ISBN 978-88-94833-27-0.
  • The Body’s Question (2003)
  • Duende (2007)
  • Life on Mars (2011)
  • Wade in the Water (2018)

Memoir[modifica | modifica wikitesto]

  • Ordinary Light (2015)

Opere pubblicate in italiano[modifica | modifica wikitesto]

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Michel Martin, It's National Poetry Month. Listen to this NPR interview with Tracy Smith, the US Poet Laureate, su carvernorwalk.org, 3 aprile 2018. URL consultato il 16 marzo 2019.
  2. ^ (EN) Alicja Zelazko, Tracy K. Smith: American poet and author, su britannica.com. URL consultato il 16 marzo 2019.
  3. ^ (EN) Informazioni salienti sulla poetessa, su poets.org. URL consultato il 16 marzo 2019.
  4. ^ (EN) Profilo della scrittrice, su poetryfoundation.org. URL consultato il 16 marzo 2019.
  5. ^ (EN) Life on Mars, by Tracy K. Smith, su pulitzer.org. URL consultato il 16 marzo 2019.
  6. ^ (EN) Alexandra Alter, Tracy K. Smith Is the New Poet Laureate, su nytimes.com, 14 giugno 2017. URL consultato il 16 marzo 2019.
  7. ^ (EN) Tammy La Gorce, A Conversation with U.S. Poet Laureate Tracy K. Smith, su njmonthly.com, 15 ottobre 2018. URL consultato il 16 marzo 2019.
  8. ^ (EN) Tracy K. Smith 2005 Winner in Poetry, su whiting.org. URL consultato il 16 marzo 2019.
  9. ^ (EN) Carrie Wise, Anisfield-Wolf Winner Tracy K. Smith On Compassion And Citizenship, su ideastream.org, 25 settembre 2019. URL consultato il 20 marzo 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN41538251 · ISNI (EN0000 0000 4904 2106 · Europeana agent/base/89973 · LCCN (ENno2003106238 · GND (DE1027456766 · BNE (ESXX5332992 (data) · BNF (FRcb16561566n (data) · J9U (ENHE987007414113805171 · WorldCat Identities (ENlccn-no2003106238