Thespesius occidentalis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Thespesius
Stato di conservazione: Fossile
Periodo di fossilizzazione: Cretaceo
Thespesius occidentalis.jpg
Fossili di Thespesius occidentalis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Superordine Dinosauria
Ordine Ornithischia
Sottordine Ornithopoda
Famiglia Hadrosauridae
Genere Thespesius
Specie T. occidentalis

Il tespesio (Thespesius occidentalis) era un dinosauro erbivoro appartenente agli adrosauri, o dinosauri a becco d'anatra. I pochi resti fossili sono stati ritrovati in Nordamerica (South Dakota) in strati della fine del Cretaceo superiore (Maastrichtiano, circa 65 milioni di anni fa). È uno dei primi dinosauri scoperti negli Stati Uniti, ma l'identità è dubbia.

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Tutto quello che si conosce di questo animale è costituito da poche vertebre caudali e da una falange di una zampa posteriore, descritti da Joseph Leidy nel 1856. Lo studioso denominò i resti Thespesius (dal greco "divino", "magnifico") a causa della grande taglia che l'animale doveva avere. All'epoca in cui vennero descritti i fossili, il terreno non era ancora stato attribuito con certezza al Cretaceo o al Terziario, quindi Leidy non fu in grado di stabilire se i resti fossero da attribuire a un dinosauro o a un mammifero gigantesco. Successivamente venne fatta chiarezza nel datare la formazione geologica, e l'animale fu attribuito agli adrosauri.

Ricostruzione classica di Thespesius ad opera di Charles R. Knight

Nel 1900 Frederick Lucas attribuì i resti completi di adrosauro noti come Claosaurus annectens (ora noti come Edmontosaurus annectens) al genere Thespesius, a causa del fatto che probabilmente provenivano dalla stessa area dei resti rinvenuti da Leidy. Per lungo tempo, questa classificazione rimase in vigore e il genere Thespesius accolse un buon numero di specie di adrosauri ben conosciute. L'esemplare originale (olotipo) di Thespesius, in ogni caso, è ora considerato inadeguato per permettere una diagnosi a livello di genere, e quindi le specie un tempo attribuitegli sono state riclassificate.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Leidy, J. (1856). "Notice of extinct Vertebrata, discovered by Dr. F. V. Hayden during the expedition to the Sioux country under the command of Lieut. G.K. Warren." Proceedings of the Academy of Natural Science Philadelphia, 8(December 30): 311-312.
  • Lucas, F. A., 1900, Paleontological notes: Thespesius vs. Claosaurus: Science, v. 12, p. 809.
  • Lucas, F. A., 1900, Paleontological notes: A new locality for Thespesius: Science, v. 12, p. 809.
  • Lucas, F. A., 1900, Paleontological notes: The dermal covering of Thespesius: Science, v. 12, p. 809.
  • Horner, J.R., Weishampel, D.B., and Forster, C.A. (2004). Hadrosauridae. In: Weishampel, D.B., Dodson, P., and Osmólska, H. (eds.). The Dinosauria (second edition). University of California Press:Berkeley, 438-463. ISBN 0-520-06727-4
dinosauri Portale Dinosauri: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di dinosauri