Theodor Plievier

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Theodor Plievier

Theodor Plievier, fino al 1933 Plivier (Berlino, 17 febbraio 1892Avegno, 12 marzo 1955), è stato uno scrittore tedesco.

Gedenktafel Wiesenstr 29 (Gesund) Theodor Plievier.jpg

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Prese parte alla prima guerra mondiale a bordo dell'SMS Wolf; successivamente aderì a idee comuniste e si oppose apertamente al nazionalsocialismo.

Dopo la presa di potere di Adolf Hitler Plievier fuggì in Russia, tornando a stabilirsi nel 1945 nella neonata DDR. "Nel 1948 ruppe pubblicamente con il comunismo" (cit. in Victor Klemperer, "La lingua del Terzo Reich", a pag. 363, ed. Giuntina, 1998) Le sue opere più celebri sono Stalingrad (1945) e Berlin (1954), nelle quali propugna il pacifismo ed esecra la megalomania di Hitler.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Theodor Plievier, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 25-8-2013.
Controllo di autoritàVIAF (EN44315378 · ISNI (EN0000 0000 8122 4612 · SBN IT\ICCU\CUBV\126463 · LCCN (ENn50054109 · GND (DE118641719 · BNF (FRcb12036695p (data) · BNE (ESXX1073163 (data) · NLA (EN36575118 · NDL (ENJA00452969 · WorldCat Identities (ENlccn-n50054109