The Christian Science Monitor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Christian Science Monitor
Logo
AbbreviazioneCSM
StatoStati Uniti Stati Uniti
Linguainglese
PeriodicitàQuotidiano (fino al 2009)
Settimanale (dal 2009)
FondatoreMary Baker Eddy
Fondazione1908
SedeBoston
Tiratura56 083 (31 marzo 2008)
ISSN0882-7729 (WC · ACNP) e 0145-8027 (WC · ACNP)
Sito webwww.csmonitor.com/
 

The Christian Science Monitor (CSM) è un settimanale statunitense, fino al 2009 quotidiano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondato nel 1908 da Mary Baker Eddy, al 31 marzo 2008 la tiratura di copie della testata risultana di 56 083 unità[1].

Il quotidiano è di carattere generalista, ed include una rubrica quotidiana in merito a questioni religiose legate al Cristianesimo scientista.

Nel mese di ottobre 2008, citando perdite di 18,9 milioni di dollari all'anno contro 12,5 milioni di dollari in entrate annuali, il CSM ha annunciato che avrebbe cessato la stampa quotidiana a partire da aprile 2009, passando alla cadenza settimanale.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) eCirc for US Newspapers, su abcas3.accessabc.com (archiviato dall'url originale il 17 marzo 2013).
  2. ^ The Christian Science Monitor to Become a Weekly [collegamento interrotto], su BusinessWeek. URL consultato il 28 ottobre 2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN139326520 · ISNI (EN0000 0000 9462 4033 · WorldCat Identities (ENviaf-139326520