Tessuto muscolare striato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Circa i due quinti del nostro peso corporeo sono costituiti da muscoli.

Alcuni muscoli sono attaccati alle ossa e sono usati per muovere il corpo. Altri muscoli sono riscontrabili nelle pareti degli organi interni e aiutano a trasportare liquidi ed altre sostanze. Tutti i muscoli funzionano mediante contrazione. Essi non si possono allungare oltre la loro lunghezza a riposo, quindi, per muovere un osso avanti e indietro, servono due gruppi di muscoli conosciuti come coppia di antagonisti: bicipite e tricipite sono una coppia di muscoli antagonisti. Stringendo la mano a pugno e piegando il braccio si può sentire il bicipite contrarsi, rilasciando ed estendendo il braccio si sentirà il tricipite indurirsi. Questi muscoli e gli altri 638 muscoli che muovono le ossa e che controllano anche l'espressione del viso, sono chiamati anche muscoli volontari in quanto si contraggono con un atto di volontà.

I muscoli scheletrici, conosciuti anche come muscoli striati, sono fasci di lunghe fibre contenenti molte paia di microfilamenti proteici che funzionano come delle chiusure lampo chimiche. Quando stimolati da un segnale nervoso, questi microfilamenti si agganciano tra loro e scorrono l'uno sull'altro, accorciando il muscolo fino ad un terzo della sua lunghezza di base.

Le fibre muscolari scheletriche possono essere suddivise in due tipi, fibre a contrazione lenta e fibre a contrazione rapida. Le fibre a contrazione lenta si contraggono lentamente ed usano una quantità relativamente bassa di energia, quindi sono altamente resistenti alla fatica.

Infatti, l'eredità genetica segna lo sport in cui si potrà prevalere: maratoneti e corridori di lunghe distanze hanno una muscolatura scheletrica costituita prevalentemente da fibre a lenta contrazione; sollevatori di pesi e scattisti hanno una muscolatura scheletrica costituita da un'alta proporzione di fibre a contrazione rapida.

Esistono altri due tipi di tessuto muscolare: il muscolo cardiaco ed il muscolo liscio. Entrambi sono chiamati muscoli involontari perché non possono essere contratti mediante atto di volontà. Il muscolo cardiaco è un muscolo striato di tipo ramificato che si contrae automaticamente ed energicamente senza stancarsi per decenni. I muscoli lisci sono di solito fibre lunghe ed affusolate che si contraggono lentamente e ritmicamente, trasportando il cibo lungo il sistema digerente, controllando il flusso di sangue attraverso i vasi sanguigni e svuotando la vescica dell'urina in essa contenuta.