Teresa di Sassonia-Altenburg (1836-1914)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Principessa Teresa
Teresia av Sachsen-Altenburg 1(cropped).jpg
Duchessa di Dalarna
Nome completo tedesco Antoinette Charlotte Marie Josephine Karoline Frida
Nascita Ansbach, 21 dicembre 1836
Morte Stoccolma, 9 novembre 1914
Padre Principe Edoardo di Sassonia-Altenburg
Madre Principessa Amalia di Hohenzollern-Sigmaringen
Consorte Principe Augusto, Duca di Dalarna

Teresa Amalia Carolina Giuseppina Antonietta di Sassonia-Altenburg, meglio conosciuta come Teresa (Ansbach, 21 dicembre 1836Stoccolma, 9 novembre 1914), era figlia del principe Edoardo di Sassonia-Altenburg e della sua prima moglie, la principessa Amalia, a sua volta figlia del principe Carlo di Hohenzollern-Sigmaringen.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Trascorse la propria fanciullezza in Baviera e, dopo la morte del padre, avvenuta nel 1852, visse con sua cugina paterna, la regina Maria di Hannover e con un suo zio materno, il principe Carlo Antonio di Hohenzollern-Sigmaringen.

Teresa di Sassonia-Altenburg, fotografata in tarda età

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1864, il principe Augusto di Svezia e Norvegia, duca di Dalarna le fece visita a Düsseldorf e, dopo aver trascorso con lei una settimana in modo da conoscerla, annunciò il loro fidanzamento. La coppia si sposò ad Altenburg, il 16 aprile 1864, ed a seguito delle nozze Teresa assunse i titoli di principessa di Svezia e di Norvegia e di duchessa di Dalarna.

In Svezia la forma tedesca del suo nome (Therese) venne modificata in quella svedese (Teresia): il mutamento venne poi ufficializzato nel 1901) Venne descritta come una donna minuta e d'aspetto fragile. Lei ed il marito non erano innamorati l'uno dell'altro ma divennero buoni amici, e vissero insieme armoniosamente. La coppia non ebbe figli. Teresa soffriva di problemi mentali e talvolta era soggetta a collassi. Al riguardo, una volta Augusto disse, "Mi definiscono stupido, ma dovrebbero sentire la mia Teresa!" Il marito la chiamava anche "la mia piccola Hopsy-Totsie" (in svedese: min lilla hoppetossa). Teresa era amica della cognata Eugenia e le faceva visita a Gotland d'estate.[senza fonte]

Interessata alla musica, era spesso presente, seduta sul palco reale, all'Accademia Reale svedese di musica.

Rimasta vedova nel 1873, le venne assegnato Luis De Geer quale custode. In quest'epoca Teresa avviò una corrispondenza con Ohan Demirgian, un noto truffatore armeno, con cui aveva fatto conoscenza nel 1869, quando la sua presenza a corte aveva causato uno scandalo. Si era ritenuto all'epoca che Demirgian avesse svolto il ruolo di magnaccia, ed ora egli s'offrì a Teresa per aiutarla a negoziare un nuovo matrimonio. Nel 1875 Fritz von Dardel scriveva ormai che " la duchessa di Dalarna è ritenuta fuori di testa dai suoi parenti tedeschi e, dietro loro richiesta, rimarrà in Svizzera durante l'inverno, per essere curata da un dottore".[senza fonte]

Teresa tornò in Svezia nel 1890, e prese dimora nel palazzo Haga, venendo per questo in seguito comunemente chiamata la "duchessa Haga". Divenne famosa per la sua buona cucina, ed era solita mangiare così tanto che divenne sovrappeso col trascorrere del tempo.

Morì nel 1914, a Stoccolma, e venne sepolta nella Riddarholmskyrkan, la chiesa dove vengono sepolti i membri della famiglia reale svedese.

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Ernesto Federico III di Sassonia-Hildburghausen Ernesto Federico II di Sassonia-Hildburghausen  
 
Carolina di Erbach-Fürstenau  
Federico di Sassonia-Altenburg  
Ernestina Augusta di Sassonia-Weimar Ernesto Augusto I di Sassonia-Weimar  
 
Sofia Carlotta di Brandeburgo-Bayreuth  
Edoardo di Sassonia-Altenburg  
Carlo II di Meclemburgo-Strelitz Carlo Ludovico Federico di Meclemburgo-Strelitz  
 
Elisabetta Albertina di Sassonia-Hildburghausen  
Carlotta Giorgina di Meclemburgo-Strelitz  
Federica Carolina Luisa d'Assia-Darmstadt Giorgio Guglielmo d'Assia-Darmstadt  
 
Maria Luisa Albertina di Leiningen-Dagsburg-Falkenburg  
Teresa di Sassonia-Altenburg  
Antonio Luigi di Hohenzollern-Sigmaringen Carlo Federico di Hohenzollern-Sigmaringen  
 
Giovanna di Hohenzollern-Berg  
Carlo di Hohenzollern-Sigmaringen  
Amalia Zefirina di Salm-Kyrburg Filippo Giuseppe di Salm-Kyrburg  
 
Maria Theresia di Hornes  
Amalia di Hohenzollern-Sigmaringen  
Pierre Murat Pierre Murat  
 
Jeanne Loubières  
Maria Antonietta Murat  
Louise dAstorg Aymeric dAstorg  
 
Marie Alanyou  
 

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Lars Elgklou (1978). Bernadotte. Historien - eller historier - om en familj

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN68542559 · LCCN (ENno98014937 · WorldCat Identities (ENlccn-no98014937