Tentazione (cristianesimo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nel bassorilievo Adamo ed Eva sono tentati nel Giardino dell'Eden.

Con il termine tentazione nel Cristianesimo si intende l'influenza negativa che il male e/o il demonio possono esercitare sull'uomo.

Adamo ed Eva[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Peccato originale.

La prima tentazione che la Bibbia ci racconta è quella subita e persa da Adamo ed Eva.

La tentazione di Adamo ed Eva è diventata così l'emblema della fragilità umana e della potenza del male.

Tentazioni di Gesù[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Tentazioni di Gesù.

I vangeli ci presentano le tentazioni subite da Gesù e da lui superate.

Gesù diventa quindi colui che salva l'uomo dal male e gli dà la possibilità di vincere le tentazioni.

Nel Padre Nostro[modifica | modifica wikitesto]

La preghiera del Padre Nostro che Gesù ha insegnato ai suoi apostoli dice tra il resto:

« e non ci indurre in tentazione »   (Matteo 6,13)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Cristianesimo Portale Cristianesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cristianesimo