Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Tel Be'er Sheva

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 31°14′43.03″N 34°50′27.6″E / 31.245287°N 34.841°E31.245287; 34.841

UNESCO white logo.svg Bene protetto dall'UNESCO
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Tell di Megiddo, Hazor e Be'er Sheva
(EN) Biblical Tells – Megiddo, Hazor, Beer Sheba
Tel Be'er Sheva Overview 2007041.JPG
TipoCulturali
Criterio(ii) (iii) (iv) (vi)
PericoloNon in pericolo
Riconosciuto dal2005
Scheda UNESCO(EN) Scheda
(FR) Scheda

Il Tel Be'er Sheva (ebraico: תל באר שבע) è un sito archeologico situato nel sud di Israele. Si crede che siano i resti della città biblica di Be'er Sheva.[1] La città moderna di Be'er Sheva si trova a nord del tell. La città beduina di Tel as-Sabi si trova ad est.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La città viene citata numerose volte nel Tanakh, spesso per descrivere l'estensione della terra di Israele come "da Be'er Sheva a Dan". Ad esempio si veda il Libro dei Giudici (20:1-3) ed il 1 Samuele (3:19-21). Il nome deriva dal termine ebraico Be'er che significa pozzo, e Sheva che indica il numero sette, o "stipulare un giuramento".

I reperti archeologici indicano che il sito venne usato dal Calcolitico, circa dal 4000 a.C., fino al XVI secolo. Questo è dovuto probabilmente alla ricchezza d'acqua del sottosuolo, come dimostrato dai numerosi pozzi presenti nell'area. Lo stesso insediamento è databile ai primi israeliti, attorno al X secolo a.C.

Le strade dell'antica Be'er Sheva formano una griglia, con aree separate per usi amministrativi, militari, commerciali e residenziali. La città fu il primo insediamento della regione. È anche famosa per l'elaborato sistema idrico e le grandi cisterne, scavate nella roccia su cui la città si fonda.

Un grande altare cornuto è stato riportato alla luce nel sito. Venne ricostruito con pietre squadrate, usate anche per la costruzione degli edifici. Questo altare dimostra l'esistenza di un tempio o comunque di un centro culturale che probabilmente venne smantellato durante la riforma di Re Ezechia (1 Libro dei Re 18:4).

Il sito venne studiato dagli archeologi Yohanan Aharoni e Ze'ev Herzog della Tel Aviv University.

La parte scavata della città fa ora parte del Parco nazionale del Tel Be'er Sheva.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Questa conclusione venne elaborata da Yohanan Aharoni, che scavò il sito nel 1969-1976.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]