Tanglewood Music Center

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il grande prato dove si tengono i concerti.

Il Tanglewood Music Center è un'accademia musicale estiva annuale di Lenox negli Stati Uniti, nella quale professionisti emergenti nel settore della musica partecipano ad esecuzioni, master classes e workshops. Il centro è parte del Tanglewood Music Festival, una serie di concerti all'aperto e sede estiva della Boston Symphony Orchestra (BSO).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Tanglewood Music Center (TMC) venne fondato nel 1940 come Berkshire Music Center dal direttore della BSO, Serge Koussevitzky, tre anni dopo che Tanglewood era stata designata come sede estiva della BSO. Egli fu direttore del centro fino a un anno dopo il suo pensionamento dalla BSO, quando gli succedette il nuovo direttore Charles Münch, che guidò il centro dal 1951 al 1962. Munch lasciò l'incarico a Erich Leinsdorf che lo mantenne dal 1963 al 1970.

Nel 1970, tre anni prima dell'inizio della sua direzione della BSO, Seiji Ozawa assunse l'incarico a Tanglewood. Egli fu anche coinvolto attivamente nel Centro, che venne diretto da Gunther Schuller durante questo tempo, con Leonard Bernstein in qualità di consulente generale. Nel 1975 anche il direttore italiano Franco Ferrara assunse l'incarico a Tanglewood. Il pianista e direttore d'orchestra Leon Fleisher assunse la direzione del Centro nel 1985, ma si dimise bruscamente diversi anni più tardi, nel 1997, dopo una disputa apparente con Ozawa. Fleisher è stato sostituito da Ellen Highstein, il direttore attuale. Ozawa venne sostituito, come direttore BSO, nel 2001 da James Levine che diresse alcuni concerti e opere per il TMC e lavorò con gli studenti in direzione d'orchestra oltre a dirigere programmi per il BSO di Tanglewood. Levine ha lasciato la BSO nel 2011 dopo problemi di salute.[1] Al momento il posto è vacante.

Esecuzioni[modifica | modifica wikitesto]

The Koussevitzky Music Shed

Le attività di Tanglewood si svolgono su un grande prato di 0,85 km², gran parte del quale venne donato alla BSO, nel 1936, dalla famiglia Tappan.

Gli studenti vengono ospitati presso la Miss Hall's School, un collegio femminile di scuole superiori della vicina Pittsfield. Fino al 1999, gli studenti di composizione vennero alloggiati separatamente presso il palazzo Koussevitzky (Seranak) vicino al centro; questa scelta ebbe termine con la nomina di Highstein come direttore.

Studenti e facoltà[modifica | modifica wikitesto]

La visione di Koussevitzky relativa al TMC era un'istituzione dove gli studenti avrebbero dovuto lavorare a stretto contatto con i membri della BSO e degli artisti ospiti, e tra di loro stessi. Il processo di selezione era molto competitivo: nel 2007, ci furono più di 1500 concorrenti, tra i quali vennero scelti i 156 partecipanti al corso.

Gli allievi del TMC coostituiscono un significativo numero di musicisti nella scena della musica classica: si stima che il 20% dei membri delle orchestre sinfoniche degli Stati Uniti, e il 30% delle prime parti orchestrali, hanno partecipato al programma.[2] Tra gli allievi del corso di composizione si ricordano John Adams, Luciano Berio, Leonard Bernstein, William Bolcom, Mario Davidovsky, David Del Tredici, Jacob Druckman, Lukas Foss, Michael Gandolfi, John Harbison (che partecipò come direttore d'orchestra/cantante), Russell Peck, Ned Rorem, Steven Mackey, Richard Aaker Trythall e il compositore e direttore d'orchestra Oliver Knussen, tra gli altri. Fra i direttori d'orchestra Leonard Bernstein, Robert Spano, Eleazar de Carvalho, Seiji Ozawa, Lorin Maazel, Claudio Abbado, Michael Tilson Thomas, David Zinman, Christoph von Dohnányi e Zubin Mehta. Altri allievi del TMC sono stati Dawn Upshaw, Wynton Marsalis e Burt Bacharach.

Festival di musica contemporanea[modifica | modifica wikitesto]

Il Festival di musica contemporanea è un evento annuale a Tanglewood, organizzato dal Tanglewood Music Center. La prima edizione si tenne nel 1964 come progetto dell'allora direttore musicale della BSO, Erich Leinsdorf, del coordinatore di nuova nomina degli studi di musica contemporanea presso la TMC, Gunther Schuller, e del noto fautore di musica contemporanea Paul Fromm. I Festival recenti si sono concentrati su compositori nati nel 1938 (2007)[3] e la musica di Elliott Carter (2008).[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Official press release from BSO about James Levine resigning, su boston.com. URL consultato l'11 agosto 2016.
  2. ^ Boston Symphony Orchestra, su bso.org. URL consultato l'11 agosto 2016.
  3. ^ The Generation of ’38, Still Kicking, su nytimes.com. URL consultato l'11 agosto 2016.
  4. ^ A Century Has Passed; His Time Is Still Now, su nytimes.com. URL consultato l'11 agosto 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]